Cao Xueqin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Una statua di Cao Xuequin

Cao Xueqin (1715 o 1724 – 1763 o 1764) è stato uno scrittore cinese, autore de Il sogno della camera rossa, uno dei quattro grandi romanzi della letteratura cinese classica.

Il suo nome di nascita era Cao Zhan e il suo nome di cortesia Mengruan (cioè: "Sogno di Ruan", nel senso di "riguardante Ruan" oppure di "sognato da Ruan"). Con la sola opera del quale si riconosce autore ha venduto una stima di 100 milioni di copie.

Quasi nessuno conosce l'esatta data di nascita di Cao Xueqin, anche se è nota in maniera quasi sicura quella della sua morte. Cao Xueqin era il figlio di Cao Fu o Cao Yong. È certo che Cao Yong nacque intorno al 1715, dopo la morte del padre. Alcuni pensano che suo padre è stato Cao Yong ma negli ultimi anni, il consenso ha favorito Cao Fu come padre di Xueqin, e dunque quest'ultimo sarebbe nato attorno al 1724. La maggior parte di ciò che sappiamo circa Cao Xueqin è stata tramandata dai suoi contemporanei e amici. La presenza di Cao nella parte occidentale della periferia di Pechino, dove ha vissuto la maggior parte dei suoi ultimi anni in condizioni di povertà, è accertata.

Gli amici e i conoscenti hanno ricordato un intelligente uomo di grande talento che ha trascorso un decennio per lavorare diligentemente alla stesura del Sogno Camera Rossa. Essi hanno sia lodato il suo stile che l'originalità della poesia. Cao Xueqin morì all'incirca nel 1763 o nel 1764, lasciando il suo romanzo in una fase molto avanzata di completamento. Era sopravvissuto ad una moglie e almeno un figlio.

Cao Xueqin raggiunse fama postuma attraverso il lavoro della sua vita. Il romanzo, scritto con "sangue e lacrime", come un commentatore amico ha detto, è una vivida ricreazione di un'illustre famiglia nella sua altezza e la sua successiva caduta. Un piccolo gruppo di parenti stretti e amici sembra essere autore di una parziale trascrizione al ritrovamento del manoscritto del defunto Cao. Quelle copie, esistenti ancora oggi, sono conservate. Sono ottanta capitoli scritti a mano copie, in circolazione a Pechino subito dopo la morte di Cao, incredibilmente apprezzati dai collezionisti.

Nel 1791, Cheng Weiyuan e Gao E , che hanno affermato di avere accesso ai documento di lavoro di Cao, hanno pubblicato un documento "completo" con tutti i 120 capitoli della versione originale. Avviene in quell'anno la stampa della prima edizione. Ristampato un anno più tardi con più revisioni, questa versione è la più completa di cui si può disporre. Gli studiosi moderni generalmente pensano che fu terminata nel 1791.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95281577 LCCN: n79054025