Cannibal (EP Kesha)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cannibal
Artista Kesha
Tipo album EP
Pubblicazione 19 novembre 2010
Durata 31 min : 59 s
Dischi 1
Tracce 9
Genere Dance pop
Elettropop
Etichetta RCA
Produttore Dr. Luke, Benny Blanco, Ammo, Max Martin, Bangladesh
Registrazione Settembre 2010
(Conway Recording Studios, Los Angeles)
Certificazioni
Dischi d'oro Stati Uniti Stati Uniti[1]
(Vendite: 500.000+)
Kesha - cronologia
EP precedente
(2010)
Singoli
  1. We R Who We R
    Pubblicato: 22 ottobre 2010
  2. Blow
    Pubblicato: 8 febbraio 2011

Cannibal è il primo extended play della cantante statunitense Kesha, che è stato pubblicato il 19 novembre 2010 in Australia[2] e il 22 novembre 2010 negli Stati Uniti.[3] L'EP è un seguito al suo album di debutto, Animal, pubblicato nel gennaio dello stesso anno. Inizialmente le canzoni nell'EP avrebbero dovuto essere pubblicate esclusivamente nell'edizione deluxe di Animal, ma alla fine s'è deciso di metterle in commercio anche in un disco a parte.

Kesha ha lavorato con vari autori e produttori musicali, come Dr. Luke, Benny Blanco, Ammo, Max Martin e Bangladesh. La tracklisting dell'EP è stasta resa disponibile sul sito amazon.com.[3] L'EP è entrato alla quindicesima posizione della classifica statunitense vendendo circa 74.000 copie nella sua prima settimana.[4] Ha finora venduto 303.000 copie negli Stati Uniti.[5]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente pianificato come una riedizione dell'album Animal, è stato deciso che Cannibal sarà pubblicato anche a parte come EP.[6] L'EP è stato definito "un compagno di nove tracce" per Animal.[7] Cannibal avrebbe inizialmente dovuto contenere dalle quattro alle otto tracce, ma alla fine s'è deciso di inserirne nove, sette delle quali inediti, più una presente nell'edizione giapponese di Animal e un remix di una canzone, anch'essa precedentemente pubblicata, questa volta nell'edizione non americana dell'album.[7][8]

Kesha ha affermato: "quest'anno è stato carnivoro e pieno di cambiamenti di vita. Ho i miei chiassosi, fantastici fan da ringraziare per avermi portata sul percorso della vita, l'unico obiettivo che voglio raggiungere attraverso questo disco è quello di continuare a farli scatenare. Le canzoni su Cannibal sono state fatte per invitare la gente ad ignorare le avversioni e i giudizi degli altri e ad essere loro stessi sempre e comunque. È il perfetto seguito per Animal e spero che a voi tutti piaccia. E se non vi piace, mordetemi."[7]

La registrazione dell'album è avvenuta nel settembre del 2010 ai Conway Recording Studios di Los Angeles con Dr. Luke come produttore musicale. Come nel suo album di debutto, Kesha ha lavorato con autori e produttori musicali come Dr. Luke, Ammo, Benny Blanco e Max Martin.[9] Al contrario di Animal però a Cannibal ha contribuito anche il produttore Bangladesh. Ha detto che ha voluto il suo aiuto perché voleva "aggiungere un tocco più duro alla sua musica".[6] Kesha ha registrato la maggior parte dell'EP nel periodo di due settimane con vari produttori.[8] Ha detto che attraverso Cannibal vuole trasmettere "musica buona, positiva, ballabile". Ha aggiunto: "Mi sento come se stessi creando questo (spero) giovanile e irriverente movimento per i ragazzi, per l'adolescenza. Mi sento come se i genitori non capissero, ma i ragazzi sì. E si meritano d'avere altra buona musica."[8]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Cannibal – 3:14 (Kesha Sebert, Joshua Coleman, Mathieu Jomphe, Pebe Sebert)
  2. We R Who We R – 3:24 (Kesha Sebert, Lukasz Gottwald, Benjamin Levin, Joshua Coleman)
  3. Sleazy – 3:25 (Kesha Sebert, Lukasz Gottwald, Benjamin Levin, Shondrae Crawford, Klas Åhlund)
  4. Blow – 3:40 (Kesha Sebert, Lukasz Gottwald, Benjamin Levin, Klas Åhlund, Max Martin, Allan Grigg)
  5. The Harold Song – 3:58 (Kesha Sebert, Joshua Coleman)
  6. Crazy Beautiful Life – 2:50 (Kesha Sebert, Lukasz Gottwald, Max Martin, Pebe Sebert)
  7. Grow a Pear – 3:28 (Kesha Sebert, Lukasz Gottwald, Benny Blanco, Max Martin)
  8. C U Next Tuesday – 3:45 (Kesha Sebert, David Gamson, Marc Nelkin)
  9. Animal (Billboard Remix) – 4:15 (Kesha Sebert, Lukasz Gottwald, Greg Kurstin, Pebe Sebert)

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2011) Posizione
Stati Uniti[18] 69

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Paese Data Etichetta
Australia[2] 19 novembre 2010 RCA
Germania[19]
Nuova Zelanda[20] 22 novembre 2010
Stati Uniti[3]
Regno Unito[21] 31 gennaio 2011 Columbia

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • L'EP è stato registrato in sole 2 settimane.
  • La Traccia C U Next Tuesday era già una bonus track della versione giapponese di Animal, album di debutto della cantante statunitense.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ RIAA - Recording Industry Association of America
  2. ^ a b Connecting to the iTunes Store
  3. ^ a b c Amazon.com: Cannibal: Ke$ha: Music
  4. ^ a b Kanye West, Nicki Minaj Score Big Debuts on Billboard 200 | Billboard.com
  5. ^ Ke$ha to Drop 'Dance Commander' Remix Album March 22 | Billboard.com
  6. ^ a b Rap-Up.com || Ke$ha Wants to Be ‘Gangster,’ Says Producer
  7. ^ a b c Ke$ha To Return With Cannibal On November 22 - Music, Celebrity, Artist News | MTV
  8. ^ a b c Ke$ha talks to EW about upcoming album 'Cannibal': 'It's fun as s-!' | The Music Mix | EW.com
  9. ^ Dr. Luke: The Billboard Cover Story | Billboard.com
  10. ^ Ke$ha - Animal + Cannibal - austriancharts.at
  11. ^ Canadian Albums | Billboard.com
  12. ^ KE$HAの画像、KE$HAの経歴・プロフィールならオリコン芸能人事典-ORICON STYLE
  13. ^ greekcharts.com - Ke$ha - Animal + Cannibal
  14. ^ GFK Chart-Track
  15. ^ charts.org.nz - Ke$ha - Animal + Cannibal
  16. ^ Official UK Albums Top 100 - 28th April 2012 | Official UK Top 40 | music charts | Official Albums Chart
  17. ^ Archívum - Slágerlisták - MAHASZ - Magyar Hangfelvétel-kiadók Szövetsége
  18. ^ (EN) Best of 2011: Billboard 200. URL consultato il 10 dicembre 2011.
  19. ^ Cannibal: Ke$ha: Amazon.de: MP3-Downloads
  20. ^ Connecting to the iTunes Store
  21. ^ Ke$ha unveils 'Cannibal' tracklisting - Music News - Digital Spy