Canis lupus alces

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lupo della Penisola di Kenai [1]
Missing.png
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EX it.svg
Estinto (1925 [2])
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Famiglia Canidae
Genere Canis
Specie C. lupus
Sottospecie C. l. alces
Nomenclatura trinomiale
Canis lupus alces
Goldman, 1941

Il lupo della Penisola di Kenai (Canis lupus alces Goldman, 1941), detto anche semplicemente lupo di Kenai [3] , era una sottospecie di lupo grigio (Canis lupus) che viveva nell'omonima penisola dell'Alaska meridionale [4] . Si dice che questa sottospecie raggiungesse i 210 cm di lunghezza, i 110 cm d'altezza e i 90 kg di peso, dimensioni che le consentivano di cacciare con più facilità i grandi alci che vivono nell'area. Questo lupo, una delle quattro sottospecie originarie dell'Alaska, venne classificato per la prima volta da Edward Goldman nel 1941 [5] . Nonostante a Kenai vivano ancora oggi dei lupi, la mancanza di somiglianze genetiche con i membri della sottospecie alces ha portato gli studiosi a considerare ormai estinta questa varietà.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il lupo di Kenai veniva spesso avvistato agli inizi degli anni '90 del XIX secolo, quando molti coloni raggiunsero la regione durante la corsa all'oro del Klondike. Tuttavia, già alla fine degli anni '10, la popolazione di lupi della penisola era già quasi completamente scomparsa a causa della caccia e dello sconsiderato utilizzo della stricnina [6][5] .

Nonostante alcuni avvistamenti di lupi nella penisola nel corso degli anni '40, il ritorno di questi animali a Kenai fu confermato solamente negli anni '60. Gli studiosi non sanno con certezza se i lupi che vivono attualmente a Kenai appartengano ad un'altra sottospecie dell'Alaska che ha colonizzato l'area o se siano i discendenti dei pochi lupi di Kenai sopravvissuti. Le ricerche sul DNA hanno dimostrato che, al massimo, si tratta di discendenti di lupi di Kenai accoppiatisi con altre sottospecie dell'Alaska, dato che la struttura del loro DNA è molto simile a quella di altre sottospecie dell'Alaska [6][7] .

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Canis lupus alces in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  2. ^ "Wild echoes: encounters with the most endangered animals in North America" - Google Books
  3. ^ "Elsevier's dictionary of mammals: in Latin, English, German, French and Italian" - Google Books
  4. ^ "A Signal for Independent Coastal and Continental histories among North American wolves" - Molecular Ecology Vol. 14 (2005)
  5. ^ a b "Kenai wildlife may be more special than you think" - Peninsula Clarion
  6. ^ a b "Wolves on the Kenai National Wildlife Refuge" - U.S. Fish and Wildlife Service, Kenai National Wildlife Refuge
  7. ^ "Wolves of the Kenai Peninsula, Alaska" - JSTOR

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi