Canis latrans

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Coyote" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Coyote (disambigua).
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Coyote
Canis latrans.jpg
Canis latrans
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Carnivora
Famiglia Canidae
Genere Canis
Specie C. latrans
Nomenclatura binomiale
Canis latrans
Say, 1823
Areale

Leefgebied coyote.jpg

Il coyote (Canis latrans) è un mammifero carnivoro appartenente alla famiglia Canidae.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Coyote (sinistra) e lupo (destra).

È diffuso in America centrale e settentrionale, è molto simile al lupo, ma presenta dimensioni più ridotte. È lungo tra 1 e 1,5 m e pesa dai 12 ai 18 kg; la femmina è mediamente più piccola. Il colore della pelliccia, più lunga e folta negli individui che vivono nelle zone fredde, va dal grigio scuro al marrone. I coyote che vivono a sud tendono a essere più piccoli rispetto a quelli delle regioni settentrionali [1]. La colorazione è più scura per gli esemplari che vivono sulle montagne, mentre è tendente al marrone chiaro per quelli che vivono nel deserto[1]. La coda è molto folta e ha frange di colore nero, come il pelo del dorso. Le orecchie sono lunghe e a punta. Si sposta su grandi distanze e raggiunge una velocità di 69 km/h[2]; è un abile nuotatore. Si conoscono oltre una dozzina di sottospecie.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Le lepri sono il suo cibo, soprattutto nelle grandi praterie del Nord-America, sebbene consumi tutto ciò che può catturare: uccelli, insetti, ratti, marmotte, castori, serpenti e altri animali; mangia anche frutti caduti. Durante il rigido inverno dell'Alaska e del Canada, il coyote non esita a consumare anche carogne. Caccia in branco o in coppia, soprattutto per catturare prede di maggiori dimensioni.

Struttura sociale[modifica | modifica sorgente]

Vive in coppia o in branchi, anche se è possibile incontrare individui solitari. La coppia si forma a metà dell'inverno, quando la femmina entra in calore, e si mantiene per anni. I branchi sono fortemente gerarchizzati e gli animali d'età più avanzata sono quelli dominanti. I territori vengono demarcati con le urine da tutti i componenti del branco o della coppia, o dall'individuo, se solitario. Oltre al linguaggio corporale, per comunicare tra loro i coyote utilizzano anche un vasto repertorio vocale, che comprende ululati simili a quelli del lupo. Sono capaci anche di abbaiare.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Durante il periodo in cui la femmina è in calore, i maschi sono attratti e la corteggiano per svariate settimane. Tuttavia, è la femmina a scegliere il compagno dandogli colpetti con il muso. La coppia delimita il nuovo territorio, caccia e dorme assieme. Spesso usurpa la tana di una marmotta, di un tasso o di una volpe o ne costruisce una propria per la nascita dei cuccioli, in genere da 2 a 12. A solo due settimane dalla nascita, i piccoli mangiano carne rigurgitata dai genitori, anche se possono continuare ad essere allattati fino al quarto mese di vita. Attorno all'ottavo o nono mese, alcuni dei giovani cuccioli già lasciano i genitori.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Lioncrusher's Domain - Coyote (Canis latrans) facts and pictures
  2. ^ Speed of Animals, Infoplease.com, sourced from Natural History Magazine, March 1974; The American Museum of Natural History

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi