Candide Thovex

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Candide Thovex
CandideThovex.JPG
Dati biografici
Nazionalità Francia Francia
Freestyle Freestyle skiing pictogram.svg
 

Candide Thovex (Annecy, 22 maggio 1982) è uno sciatore freestyle e freerider francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel piccolo paese de La Clusaz dove risiede attualmente, è considerato tra i massimi esponenti dello sci freestyle newschool skiing.[1] Candide inizia a sciare a soli due anni, iscrivendosi poi allo sci club di La Clusaz a cinque.

Ha vinto per la prima volta il titolo francese di sci nelle gobbe a soli 14 anni, vincendolo anche l'anno successivo. Sceglie però di cambiare disciplina dedicandosi al freestyle. Nel 1999, a 16 anni, ha partecipato per la prima volta agli X Games, piazzandosi quarto nel Big Air. Negli anni successivi si è aggiudicato varie medaglie agli X Games, tra cui gli ori nelle specialità Big Air, Super Pipe e Slopestyle.[2]

In quegli anni Candide iniziò a organizzare una serie di eventi a La Clusaz, che chiama Candide Invitational, che divennero un punto di riferimento per il freestyle europeo[2] nell'evento del 2007, affrontando il più imponente big air mai costruito, soprannominato "Grosse Bertha", Candide si è procurato la frattura della vertebra lombare L1 in seguito al grande impatto avvenuto sul flat: a causa delle alte temperature, la qualità della neve non gli ha permesso di raggiungere la velocità ottimale per coprire i 45 metri di lunghezza del salto; è stato quindi immediatamente ricoverato al Centre de rééducation du sportif di Capbreton, dove è stato in fase di riabilitazione per quattro mesi.

Dall'incidente Candide ha smesso di praticare freestyle e ha iniziato una carriera da freerider. Il 23 marzo 2010 ha vinto il Freeride World Tour.[3] L'atleta francese, che era rimasto fermo due anni a causa dell'infortunio, ha vinto il circuito alla sua prima partecipazione grazie a tre podi in quattro gare.[4]

Nel 2012 è uscito Few Words, prodotto dalla Quicksilver, un film documentario che ripercorre l'intera vita e carriera di Candide. È stato il primo ski movie ad essere uscito nei cinema italiani, in inglese e sottotitolato in italiano.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 1996
  • Campione di Francia di sci a gobbe in singolo[6]
  • 1997
  • Campione di Francia di sci a gobbe in singolo[6] e in parallelo
  • 1999
  • 2000
  • 1° agli X-Games e ai Gravity-Games
  • 2001
  • Giappone : 3° Quarter Park ai Core Games
  • 1° agli X Games nel Big Air e nell'Half Pipe
  • 2002
  • Libano : 1° Big Air Nescafé.
  • Nuova Zelanda: 1° Big Air a Christ Church e Methven
  • 1° agli X Games nel Super pipe
  • US-Open, 2° Super pipe, 3° Slopestyle
  • Svezia: Red Bull, 3° Big Air
  • Vincitore Rip Curl Cup
  • 2003
  • 1° agli X Games nel Super pipe
  • Svizzera: Vincitore del Over All e Slope style, 2°Big Air e Half Pipe al Rip Curl Event
  • 2006
  • Vincitore dell'Orage European Freeski Open.
  • 3° Orage Master (a squadre).
  • 2007
  • 1° agli X Games nello Slopestyle.
  • 2010

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi:[7]

  • Rastafaride 1 (2001)
  • Rastafaride 2 (2002)
  • Rastafaride 3 - French Toast (2003)
  • Rastafaride 4 - Special Delivery (2004)
  • Rastafaride 5 - Pull Up (2005)
  • Rastafaride 6 - Wha'ppen (2006)
  • Rastafaride 7 - Seventh Heaven (2007)
  • Candide Kamera
  • Candide Kamera 2

Lungometraggio:

  • Few words (2012)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ryan Dunfee, Powder Magazine, 1 novembre 2012, http://www.powdermag.com/stories/candide-few-words . URL consultato il 6 gennaio 2013.
  2. ^ a b Candide Thovex su Faction. URL consultato il 6 gennaio 2013.
  3. ^ (EN) Shay Williams, freeskier.com, 23 marzo 2010, http://freeskier.com/stories/candide-thovex-crowned-2010-freeride-world-tour-champ . URL consultato il 6 gennaio 2013.
  4. ^ Candide Thovex - Campione del Mondo di Freeride 2010, 28 Mar 2010. URL consultato il 6 gennaio 2013.
  5. ^ Il film è stato distribuito in esclusiva dai cinema The Space per tre giorni ( Few Words questa settimana nelle sale The Space Cinema. URL consultato il 6 gennaio 2013.)
  6. ^ a b (FR) Stéphane Méjanès, sportweek.fr, 6 dicembre 2007. URL consultato il 6 maggio 2011. Nella breve scheda biografica si menzionano i titoli nazionali francesi.
  7. ^ Tutti e solo i cortometraggi sono disponibili sul web.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]