Canberra Stadium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 35°15′00.11″S 149°06′09.52″E / 35.250031°S 149.102644°E-35.250031; 149.102644

Canberra Stadium
Bruce Stadium
BruceStadium19032005.JPG
Informazioni
Ubicazione Canberra
Australia Australia
Inizio lavori 1977
Inaugurazione 1977
Ristrutturazione 1990
1997
Mat. del terreno Erba
Proprietario Australian Sports Commission
Uso e beneficiari
Rugby a 13 Canberra Raiders
Rugby a 15 Brumbies Brumbies
Capienza
Posti a sedere 24,647
 

Il Canberra Stadium (originalmente noto col nome di Bruce Stadium) è una struttura principalmente usata per ospitare incontri di rugby, ed è ubicata nei pressi dell'Istituto Australiano dello Sport di Canberra, la capitale dell'Australia. Bruce, cui lo stadio deve il nome, è un quartiere di Canberra dove si trova lo stadio stesso; a sua volta, questo quartiere ha preso il nome da Stanley Bruce, primo ministro australiano del 1923-1929.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Nonostante la capacità dello stadio sia ufficialmente di nemmeno 25.000 posti, in occasione della Finale del Super 12 del 2004 vi fu un'affluenza di 28.753 persone.
La principale tribuna deve il nome al giocatore di rugby a 13 Mal Meninga, ex giocatore dei Canberra Raiders e della Nazionale di rugby league australiana; inoltre, all'entrata della tribuna è posta una statua di un altro ex giocatore dei Raiders e della Nazionale, Laurie Daley. La tribuna est è stata, durante il 2007, rinominata in onore di George Gregan e Stephen Larkham, due leggende del rugby australiano che lasciarono il rugby giocato dopo la Coppa del Mondo di quell'anno[1].

Lo stadio è attualmente di proprietà del governo australiano, e concesso in licenza all'amministrazione del Territorio della Capitale Australiana, valida fino al 2010.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Costruito nel 1977, ospitò la 4° Coppa del Mondo di Atletica organizzate dall'IAAF, durante la quale Marita Koch segnò il record durante i 400 metri femminili, imbattuto ancora oggi.
Peraltro, è stata la sede di numerosi eventi sportivi locali, finché nel 1990 non fu rimossa la pista d'atletica e lo stadio fu concesso in licenza ai Canberra Raiders, e nel 1996 anche ai Brumbies.

Ulteriori lavori furono commissionati nel 1997 per ospitare gli incontri di calcio in programma per le Olimpiadi Estive di Sydney del 2000; i lavori del 2000 quindi ridisegnarono i confini del campo, rendendolo quadrato dalla sua originaria forma ovale, e portando quindi le tribune più vicine all'azione; questi miglioramenti, che costarono più di sette volte il budget inizialmente preventivato, diminuirono le dimensioni del campo di gioco rendendolo così inagibile da quel momento in poi per le partite di football australiano, pratica sportiva che richiede un campo da gioco assai più ampio. Durante il maggio del 2000 nevicò fuori stagione durante la partita tra i Raiders e le West Tigers, causando danni da congelamento al manto erboso.

Sydney FC e Newcastle impegnati in una partita al Canberra Stadium nel 2006
La tribuna

Altri eventi[modifica | modifica sorgente]

Lo stadio tra l'altro ha ospitato numerosi eventi sportivi:

  • Le finali del Super 12 del 2000, 2001 e 2004.
  • Quattro partite della fase a gironi durante la Coppa del Mondo di rugby 2003.
  • Nel 1990 lo stadiò ospito un match tra Irlanda e Australia di football, seguendo un regolamento misto fra il football gaelico e quello australiano.
  • Lo stadiò ospito anche gli incontri della Kanga Cup International Youth Soccer Tournament.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ RENAMED GRANDSTAND A TRIBUTE TO GREGAN AND LARKHAM in chiefminister.act.gov.au, 28 aprile 2007. URL consultato il 24/05/08.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]