Campylognathoides

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Campylognathoides
Stato di conservazione: Fossile
Campylogn DB.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Ordine Pterosauria
Sottordine Rhamphorhynchoidea
Famiglia Campylognathoididae
Genere Camplylognathoides

Il campilognatoide (gen. Campylognathoides) è un rettile volante estinto, appartenente agli pterosauri. Visse nel Giurassico inferiore (circa 190 milioni di anni fa) e i suoi resti sono stati ritrovati in Germania.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Questo animale aveva un'apertura alare che superava il metro, e di certo non era un gigante fra gli pterosauri. In confronto ad altri rettili volanti dell'epoca, come Dorygnathus, questo animale era dotato di un rostro corto. Anche la dentatura era meno differenziata, e consisteva semplicemente di corti denti conici appuntiti. Come Dorygnathus, però, il campilognatoide possedeva orbite insolitamente grandi, e quindi è molto probabile che gli occhi fossero di enormi dimensioni. Il muso terminava in un rostro appuntito e con pochi denti. Le ali erano piuttosto ampie in confronto a quelle di altri pterosauri primitivi.

Scheletro di Campylognathoides

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Il campilognatoide apparteneva ai ranforincoidi, un gruppo di pterosauri primitivi che si diffusero in particolare nel corso del Giurassico. Le caratteristiche del cranio indicano che questo animale apparteneva a una famiglia a sé stante e non era strettamente imparentato con Rhamphorhynchus o Dorygnathus. Di questo animale sono note due specie: Campylognathoides zitteli, la più grande, e C. liasicus, più gracile. Un'altra possibile specie, C. indicus, è stata rinvenuta in India ma è basata solo su un frammento di mascella. Originariamente il campilognatoide era conosciuto sotto il nome di Campylognathus, ma questo nome era già stato attribuito a un insetto emittero. Fu Strand, nel 1928, a coniare il nome Campylognathoides.

Stile di vita[modifica | modifica wikitesto]

Probabilmente il campilognatoide sorvolava le lagune e le acque basse dell'Europa, cacciando insetti o forse pesci. Le caratteristiche orbite di grandi dimensioni hanno fatto supporre gli studiosi che questo animale fosse notturno.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dinosaurs and other Prehistoric Creatures, edited by Ingrid Cranfield, 2000 Salamander Books Ltd pg 285-286.
  • Quenstedt, F. A. 1858 "Ueber Pterodactylus liasicus", Qu. Jahresheft des Vereins fur Vaterlundische Naturkunde in Wurttemberg 14, 299–310 & pl. 2.
  • Plieninger, F. 1907 "Die Pterosaurier der Juraformation Schwabens", Paläontographica 53, 209–313 & pls 14–19.
  • Wellnhofer, P. 1974 "Campylognathoides liasicus (Quenstedt), an Upper Liassic pterosaur from Holzmaden - The Pittsburgh specimen", Ann. Carnegie Mus. 45 (2), 5–34.
  • Plieninger, F. 1895 "Campylognathus Zitteli, ein neuer Flugsaurier aus dem obersten Lias Schwabens", Paläontographica 41, 193–222 & pl. 19.
  • Jain, 1974, "Jurassic Pterosaur from India", Journal of the Geological Society of India, vol.15, Pt.3 pp.330-335

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]