Campo di concentramento di Riga-Kaiserwald

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 57°00′N 24°10′E / 57°N 24.166667°E57; 24.166667 Kaiserwald è un campo di concentramento nazista attivo durante la seconda guerra mondiale - fra il 1943 ed il 1944 - nella città di Riga, in Lettonia.

Situato nel sobborgo di Mežaparks,[1] fu aperto come campo di lavoro (arbeitkamp) nel marzo del '43 quando la Lettonia era occupata dalla Wehrmacht ed i primi a esservi internati furono centinaia di detenuti provenienti dalla Germania.

Ad essi, con la liquidazione dei ghetti di Riga, Liepaja e Daugavpils (Dvinsk), compiuta nel giugno di quell'anno, si aggiunsero gli ebrei lèttoni sopravvissuti alla distruzione del ghetto di Vilna.

Sottocampi[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del 1944 sedici sottocampi di minori dimensioni, ma facenti capo a Kaiserwald, furono aperti sempre nei dintorni di Riga. Dopo l'occupazione dell'Ungheria da parte dei nazisti, a Kaiserwald - dove già si trovavano deportati trasferiti da Łódź, in Polonia - furono reclusi anche ebrei ungheresi.

È stato calcolato che a marzo 1944 i reclusi nel campo di concentramento principale e nei campi satellite siano stati 11.878 (6.182 maschi e 5.696 femmine), destinati a salire a circa ventimila al momento della chiusura definitiva del lager.

Condizione degli internati[modifica | modifica sorgente]

A differenza di altri campi di concentramento nazisti - come ad esempio quelli di Auschwitz o Treblinka, Kaiserwald non fu usato come campo di sterminio, ma i suoi internati furono adibiti a lavoro per numerose compagnie tedesche, in particolare la AEG-Allgemeine Elektrizitäts-Gesellschaft, che impiegò gran parte della manodopera femminile schiavizzata a Kaiserwald per la produzione di materiali elettrici, specialmente pile.

Evacuazione[modifica | modifica sorgente]

Il 6 agosto 1944, quando i soldati dell'Armata Rossa in avanzata verso occidente entrarono in Lettonia, le truppe tedesche iniziarono a evacuare il campo di Kaiserwald trasferendone gli internati al Campo di concentramento di Stutthof, in Polonia. Gli internati ritenuti inabili a marciare o, comunque, a sopravvivere al viaggio di trasferimento dalla Lettonia alla Polonia furono uccisi. Molti ebrei erano già stati uccisi prima ancora che l'evacuazione - che terminò solo dopo un mese - avesse luogo.

L'Armata Rossa liberò definitivamente il campo il 13 ottobre 1944.

Dossier Odessa[modifica | modifica sorgente]

Kaiserwald è al centro della trama di un romanzo - Dossier Odessa (The Odessa File), concernente l'organizzazione nazista ODESSA - scritto da Frederick Forsyth e pubblicato nel 1972 da cui è stato tratto nel 1974 l'omonimo film interpretato da Jon Voight e Maximilian Schell.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La località - il cui nome è traducibile con Parco della foresta - è costituita da una grande area verde situata nella parte settentrionale di Riga. Il parco venne costruito ad inizio del XX secolo e prese inizialmente il nome di Kaiserwald.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Andrej Angrick, Peter Klein: Die "Endlösung" in Riga. Ausbeutung und Vernichtung 1941-1944, Wissenschaftliche Buchgesellschaft, Darmstadt 2006

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

nazismo Portale Nazismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di nazismo