Campo (Vallemaggia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campo (Vallemaggia)
comune
Campo (Vallemaggia) – Stemma
Campo (Vallemaggia) – Veduta
Dati amministrativi
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Tessin matt.svg Ticino
Distretto Vallemaggia
Lingue ufficiali Italiano
Territorio
Coordinate 46°17′25″N 8°29′45″E / 46.290278°N 8.495833°E46.290278; 8.495833 (Campo (Vallemaggia))Coordinate: 46°17′25″N 8°29′45″E / 46.290278°N 8.495833°E46.290278; 8.495833 (Campo (Vallemaggia))
Altitudine 1.318 m s.l.m.
Superficie 43,34 km²
Abitanti 55[1] (31-12-2012)
Densità 1,27 ab./km²
Frazioni Cimalmotto, Niva (Vallemaggia), Piano di Campo
Comuni confinanti Bosco/Gurin, Cerentino, Cevio, Maggia, Montecrestese (IT-VB), Premia (IT-VB), Santa Maria Maggiore (IT-VB), Vergeletto
Altre informazioni
Cod. postale 6684
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 5307
Targa TI
Nome abitanti campesi
Circolo Rovana
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Svizzera
Campo (Vallemaggia)
Campo (Vallemaggia) – Mappa

Campo (Camp in dialetto ticinese) è un comune svizzero del Canton Ticino situato in alta val Rovana.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

L'oratorio di Santa Maria Addolorata e le prime tre stazioni della Via Crucis

Edilizia religiosa[modifica | modifica sorgente]

Due cappelle della Via Crucis
Il palazzo Pedrazzini "ad Fontem"

Edilizia civile[modifica | modifica sorgente]

  • Casa d'abitazione all'entrata est del villaggio di Niva, risalente al 1782
  • Palazzi Pedrazzini, un gruppo di edifici signorili costruiti fra il 1730 e il 1749
  • Palazzo Pedrazzini «ad Fontem», presso il centro del villaggio, del 1746

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

Persone legate a Campo[modifica | modifica sorgente]

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Frazioni[modifica | modifica sorgente]

I villaggi di Cimalmotto, Piano di Campo e Niva.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Il patriziato[modifica | modifica sorgente]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale ed ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Statistica Svizzera - STAT-TAB: Popolazione residente permanente e temporanea per regione, sesso, nazionalità ed età
  2. ^ Buetti, 1969, 427.
  3. ^ Annuario del Canton Ticino

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Guglielmo Buetti, Note Storiche Religiose delle Chiese e Parrocchie della Pieve di Locarno, (1902), e della Verzasca, Gambarogno, Valle Maggia e Ascona (1906), II edizione, Pedrazzini Edizioni, Locarno 1969.
  • Agostino Robertini, Silvano Toppi, Gian Piero Pedrazzi, Campo Vallemaggia, in Il Comune, Edizioni Giornale del popolo, Lugano 1974, 75-90.
  • Giuseppe Mondada, Commerci e commercianti di Campo Valmaggia nel Settecento, Edizioni del Cantonetto, Pedrazzini Tipografia-Offset, Locarno 1977.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 185-187.
  • Flavio Maggi, Patriziati e patrizi ticinesi, Pramo Edizioni, Viganello 1997.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 237, 252, 253, 255, 256, 257.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]