Campionato Italiano di Football 1899

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato Italiano di Football 1899
Competizione Campionato Italiano di Football
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore FIF
Date dal 2 aprile 1899
al 16 aprile 1899
Luogo Italia Italia
Partecipanti 4
Formula Challenge round
Risultati
Vincitore Genoa
(2º titolo)
Secondo Internazionale Torino Internaz. Torino
Semi-finalisti Ginnastica Torino Ginnastica Torino
Statistiche
Incontri disputati 3
Gol segnati 8 (2,67 per incontro)
Genoa 1899.png
Il Genoa biancoblù vincitore nel 1899
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1898 1900 Right arrow.svg

Il Campionato Italiano di Football 1899 fu il secondo campionato di calcio disputato in Italia.[1]

Torneo[modifica | modifica wikitesto]

Formula[modifica | modifica wikitesto]

A causa della scarsità delle testimonianze disponibili, la struttura del torneo non risulta del tutto chiara. Alcune fonti liguri ipotizzano una qualificazione regionale cui avrebbe dovuto sottoporsi il Genoa insieme alla Pro Liguria o alla Sampierdarenese, che tuttavia avrebbero poi rinunciato a disputare la manifestazione. Le fonti piemontesi, tuttavia, parlano di una finale già prefissata contro il Genoa a Ponte Carrega, avvalorando la tesi di una struttura della competizione basata su una particolare formula a challenge round, simile a quella ancora oggi in voga nella Coppa America di vela.[2]

Il torneo si svolse dal 2 aprile al 16 aprile 1899.

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Campione in carica[modifica | modifica wikitesto]

  1. Genoa

Sfidanti[modifica | modifica wikitesto]

  1. FC Torinese FC Torinese
  2. Internazionale Torino Internaz. Torino
  3. Ginnastica Torino Ginnastica Torino


Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Primo turno     Secondo turno     Finale
                           
    1  Genoa 3
    2  Internazionale Torino Internaz. Torino 2     2  Internazionale Torino Internaz. Torino 1
3  Ginnastica Torino Ginnastica Torino 2     3  Ginnastica Torino Ginnastica Torino 0  
4  FC Torinese FC Torinese 0

Un'eliminatoria ligure?[modifica | modifica wikitesto]

Secondo alcune fonti, per la Liguria avrebbe dovuto partecipare, oltre al Genoa detentore del titolo, la Pro Liguria, un sodalizio di Sampierdarena che si sarebbe però ritirato dalla competizione[3]; secondo alcune fonti la Pro avrebbe dovuto affrontare lo stesso Genoa nell'ambito delle eliminatorie regionali, mentre secondo altre l'incontro si sarebbe effettivamente svolto il 26 marzo, terminando con l'affermazione dei campioni uscenti.[4]

Un'altra fonte afferma che l'incontro, programmato per il 26 marzo, venne rinviato al giorno successivo a causa di problemi del club sampierdarenese che, comunque, non si presentò ugualmente al campo di Ponte Carrega, impianto sportivo del Genoa. In virtù del forfait degli avversari, i genovesi poterono accedere alla finale di campionato contro l'Internazionale Torino senza disputare alcun incontro preliminare.[5] Un'ulteriore testimonianza, invece, sostiene che la Pro Liguria, inizialmente ammesso al torneo, rinunciò a giocare l'eliminatoria contro il Genoa, e tuttavia la sfida fra le due compagini si tenne comunque, seppure in forma amichevole, il 26 marzo con vittoria genoana per 3-1. Le marcature biancoblù furono di Leaver (2) e Agar, l'unica biancoverde di Edoardo Picco.[6] Differente documentazione riporta che il Genoa non affrontò la Pro, ma la Ginnastica Sampierdarenese, prevalendo per 2-0,[7][8][9] mentre altra ancora spiega che lo spareggio fu tra Sampierdarenese e Liguria, con questi ultimi vincitori.[10]

Tutte queste ricostruzioni non danno testimonianza della necessaria premessa su cui dovrebbero basarsi, ossia sull'affiliazione di nuove società liguri alla Federazione, in modo da poter iscriversi al suo campionato. Tra le fondatrici dell'anno prima, l'unico altro club ligure oltre al Genoa fu la Cristoforo Colombo, che non esercitò mai i suoi diritti. Alcune fonti pongono l'affiliazione della Sampierdarenese molto più tardi, nel 1911, rendendo irreale una partecipazione al campionato del 1899.[11] Le fonti piemontesi, di par loro, affermano già dall'inizio di aprile che l'obiettivo delle qualificazioni torinesi era selezionare la sfidante del Grifone campione in carica, avvalorando la tesi del challenge round.[12]

Eliminatoria piemontese[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Torino
2 aprile 1899, ore 15:30
Ginnastica Torino 600px Blu Con Striscia Rossa.png 2 – 0 600px Oro e Nero (Strisce).PNG FC Torinese Campo di piazza d'armi

Semifinale[modifica | modifica wikitesto]

Torino
9 aprile 1899
Internazionale Torino Bianco e Nero (Strisce).png 2 – 0 600px Blu Con Striscia Rossa.png Ginnastica Torino Campo di piazza d'armi

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Genova
16 aprile 1899
Genoa 600px Bianco e Blu (Strisce).png 3 – 1 Bianco e Nero (Strisce).png Internazionale Torino Stadio di Ponte Carrega

Verdetto[modifica | modifica wikitesto]

Scudetto2.png Genoa Campione d'Italia 1899

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Genoa Cricket and Football Club 1899.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Genoa CFC
  2. ^ Si noti inoltre come le fonti piemontesi si basino sul testo diretto dei giornali dell'epoca, mentre quelle liguri siano riportate di seconda o terza mano nei decenni successivi.
  3. ^ 1899 season / Italia IFFHS
  4. ^ 1898 - 1906 IL PRIMO GRANDE GENOA (a cura di Aldo Padovano) Genoacfc.it
  5. ^ Almanacco storico del Genoa, p. 13
  6. ^ La Belle Epoque del calcio (PDF), magliarossonera.it. URL consultato il 24 agosto 2012.
  7. ^ Carlo F. Chiesa, La grande storia del calcio italiano, inserto di «Guerin Sportivo», aprile 2012, 4/2012, p. 5.
  8. ^ Il Genoa vince il suo secondo scudetto Tuttomercatoweb.com
  9. ^ Genoa Amore mio, pag.21
  10. ^ U.S.D. Sampierdarenese 1946 - La nostra storia
  11. ^ [1]
  12. ^ Archivio storico de La Stampa, sabato 1º aprile 1899.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]