First Division 1982-1983

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Edizione di competizione sportiva}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.

La stagione 1982-1983 è stata l'ottantaquattresima edizione della First Division, massimo livello del campionato di calcio inglese.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Netto predominio del Liverpool che, nell'ultima stagione con Bob Paisley alla guida della squadra, dominò la classifica vantando, alla fine, undici punti di distacco sul Watford, capace di raggiungere il secondo posto nella stagione di esordio in massima divisione.

Il campionato successivo ai mondiali spagnoli ebbe inizio il 28 agosto 1982[1]: sin dalle prime battute emerse l'esordiente Watford, in testa a punteggio pieno dopo due turni[2], poi l'attenzione si concentrò sul Manchester City, che passò in testa recuperando la gara della seconda giornata[3], e infine sul Liverpool, solo al comando dopo aver vinto per 4-3 contro il Nottingham Forest il 7 settembre[4]. Il pareggio dell'11 settembre ottenuto dal Liverpool contro il Luton Town[4] permise ad un gruppo costituito da Watford, Manchester United e Manchester City di riprendere la vetta[5]: a staccarsi dal gruppo furono i Red Devils, che già la settimana successiva risultarono soli al comando[6], per poi lasciare il via libera al Liverpool, che sconfiggendo per 5-0 il Southampton il 25 settembre riguadagnarono la vetta[7]. Con l'inizio di ottobre, i Reds rimediarono due sconfitte consecutive[4] che permisero nuovamente al Manchester United di prendere il comando[8]: di lì in poi i Red Devils tentarono la fuga, inseguiti da un duo inedito composto da West Bromwich[9] e West Ham[10]: questi ultimi, vincendo lo scontro diretto del 30 ottobre[4], raggiunsero la capolista assieme al Liverpool[11]. Il primato degli Hammers durò tuttavia una giornata sola in quanto, la sconfitta per 5-2 contro lo Stoke City e l'1-0 rimediato a Brighton dai Red Devils[4] lanciarono definitivamente il Liverpool[12] che, già dopo due giornate, conduceva in testa con quattro punti di vantaggio sul Watford[13]. Mantenendo invariato il vantaggio sul gruppo delle inseguitrici il Liverpool, sconfiggendo il 18 dicembre i campioni d'Europa dell'Aston Villa[4] (che nelle giornate precedenti avevano tentato di accreditarsi tra le pretendenti al titolo[14]), concluse il girone di andata con cinque punti di vantaggio su Manchester United e Nottingham Forest[15].

Il girone di ritorno fu un assolo dei Reds: nelle prime giornate il vantaggio sulle inseguitrici crebbe notevolmente[16] arrivando al 5 febbraio con il Liverpool avanti di dodici punti sul Manchester United[17]. Lo scontro diretto, avuto luogo il 26 febbraio con i Reds in vantaggio di quindici punti[4], si concluse con un 1-1[4] che consegnò di fatto il titolo agli uomini di Bob Paisley, incoronati campioni con cinque turni di anticipo[18]. In zona UEFA, la cui piazza d'onore fu infine occupata da un Watford capace di sconfiggere i Reds all'ultima giornata[4], il postumo successo del Manchester United in FA Cup liberò un posto valido per la qualificazione alla terza competizione europea, di cui beneficiò l'Aston Villa. A fondo classifica, cedette di schianto il Manchester City, vittima di un devastante calo nel finale di stagione[19][20] culminato con la sconfitta, all'ultima giornata, nello scontro diretto con il Luton Town[4]. Ad accompagnare gli Sky Blue furono lo Swansea City e il Brighton & Hove finalista della FA Cup, entrambe retrocesse con un turno di anticipo[21].

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Club Stagione Città Stadio Sponsor tecnico[22] Sponsor tecnico[22] Stagione 1981-1982
Arsenal Arsenal dettagli Londra Highbury Stadium Umbro JVC 5° in First Division
Aston Villa Aston Villa dettagli Birmingham Villa Park Le Coq Sportif Davenports 11° in First Division
Birmingham City Birmingham City dettagli Birmingham St Andrew's Patrick Nessuno 16° in First Division
Brighton & Hove Brighton & Hove dettagli Brighton & Hove Goldstone Ground Adidas British Caledonian 16° in First Division
Coventry City Coventry City dettagli Coventry Highfield Road Talbot Sport Talbot 14° in First Division
Everton Everton dettagli Liverpool Goodison Park Umbro Hafnia 8° in First Division
Ipswich Town Ipswich Town dettagli Ipswich Portman Road Adidas Pioneer 2° in First Division
Liverpool Liverpool dettagli Liverpool Anfield Road Umbro Crown Paints Campione d'Inghilterra
Luton Town Luton Town dettagli Luton Kenilworth Road Umbro Bedford Trucks 1° in Second Division
Manchester City Manchester City dettagli Manchester Maine Road Umbro Saab 10° in First Division
Manchester Utd Manchester Utd dettagli Manchester Old Trafford Adidas Sharp Electronics 3° in First Division
Norwich City Norwich City dettagli Norwich Carrow Road Adidas Nessuno 3° in Second Division
Nottingham Forest Nottingham Forest dettagli Nottingham City Ground Adidas Wrangler 12° in First Division
Notts County Notts County dettagli Nottingham Meadow Lane Adidas Nessuno 15° in First Division
Southampton Southampton dettagli Southampton The Dell Patrick Rank Xerox 7° in First Division
Stoke City Stoke City dettagli Stoke-on-Trent Victoria Ground Umbro Ricoh 18° in First Division
Sunderland Sunderland dettagli Sunderland Victoria Ground Le Coq Sportif Nessuno 19° in First Division
Swansea City Swansea City dettagli Swansea Vetch Field Le Coq Sportif Nessuno 6° in First Division
Tottenham Tottenham dettagli Londra White Hart Lane Le Coq Sportif Nessuno 4° in First Division
Watford Watford dettagli Londra Vicarage Road Umbro Iveco 2° in Second Division
West Bromwich West Bromwich dettagli West Bromwich The Hawthorns Umbro Swan 17° in First Division
West Ham West Ham dettagli Londra Boleyn Ground Umbro Nessuno 9° in First Division

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori esonerati, dimessi e subentrati[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

First Division 1982-1983 Pt G V N P GF GS DR
Premier league trophy icon.pngCoppacampioni.pngCarling.png 1. Liverpool Liverpool 82 42 24 10 8 87 37 +50
Coppauefa.png 2. Watford Watford 71 42 22 5 15 74 57 +17
FA Cup.pngCoppacoppe.png 3. Manchester Utd Manchester Utd 70 42 19 13 10 56 38 +18
Coppauefa.png 4. Tottenham Tottenham 69 42 20 9 13 65 50 +15
Coppauefa.png 5. Nottingham Forest Nottingham Forest 69 42 20 9 13 62 50 +12
Coppauefa.png 6. Aston Villa Aston Villa 68 42 21 5 16 62 50 +12
7. Everton Everton 64 42 18 10 14 66 48 +18
8. West Ham West Ham 64 42 20 4 18 68 62 +6
9. Ipswich Town Ipswich Town 58 42 14 16 12 64 50 +14
10. Arsenal Arsenal 58 42 16 10 16 58 56 +2
11. West Bromwich West Bromwich 57 42 15 12 15 51 49 +2
12. Southampton Southampton 57 42 15 12 15 54 58 -4
13. Stoke City Stoke City 57 42 16 9 17 53 64 -11
14. Norwich City Norwich City 54 42 14 12 16 52 58 -6
15. Notts County Notts County 52 42 15 7 20 55 71 -16
16. Sunderland Sunderland 50 42 12 14 16 48 61 -13
17. Birmingham City Birmingham City 50 42 12 14 16 40 55 -15
18. Luton Town Luton Town 49 42 12 13 17 65 84 -19
19. Coventry City Coventry City 48 42 13 9 20 48 20 -11
1downarrow red.svg 20. Manchester City Manchester City 47 42 13 8 21 47 70 -23
1downarrow red.svgCoppacoppe.png 21. Swansea City Swansea City 41 42 10 11 21 51 69 -18
1downarrow red.svg 22. Brighton & Hove Brighton & Hove 40 42 9 13 20 38 68 -30

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra campione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Liverpool Football Club 1982-1983.

Riserve

Phil Thompson (24), David Hodgson (23), David Fairclough (8), Steve Nicol (8), Terry McDermott (3)[42][43][44]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

[44]

Gol Giocatore Squadra
27 Inghilterra Luther Loide Blissett Watford Watford
22 Galles Ian Rush Liverpool Liverpool
20 Inghilterra Bob Latchford Swansea City Swansea City
20 Scozia John Wark Ipswich Town Ipswich Town
20 Inghilterra John Deehan Norwich City Norwich City
18 Scozia Kenny Dalglish Liverpool Liverpool
17 Inghilterra Gary Shaw Aston Villa Aston Villa

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Capoliste solitarie[modifica | modifica wikitesto]

[1]

Record[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b English Division One (old) 1982-1983 : Table su statto.com
  2. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 31-08-1982 su statto.com
  3. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 04-09-1982 su statto.com
  4. ^ a b c d e f g h i j England 1982/83 - First division su wildstat.com
  5. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 11-09-1982 su statto.com
  6. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 18-09-1982 su statto.com
  7. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 25-09-1982 su statto.com
  8. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 09-10-1982 su statto.com
  9. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 23-10-1982 su statto.com
  10. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 16-10-1982 su statto.com
  11. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 30-10-1982 su statto.com
  12. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 06-11-1982 su statto.com
  13. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 20-11-1982 su statto.com
  14. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 04-12-1982 su statto.com
  15. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 18-12-1982 su statto.com
  16. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 04-01-1983 su statto.com
  17. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 05-02-1983 su statto.com
  18. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 16-04-1983 su statto.com
  19. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 19-04-1983 su statto.com
  20. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 14-05-1983 su statto.com
  21. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 10-05-1983 su statto.com
  22. ^ a b Historical Kits
  23. ^ On This Day in... su arsenal.com
  24. ^ Tony Barton su soccerbase.com
  25. ^ Stuart Jones. Villa's loss becomes Birmingham's gain. The Times: pag. 20 (19 febbraio 1982).
  26. ^ a b Brighton - Manager history su soccerbase.com
  27. ^ Previous Managers su ccfc.co.uk
  28. ^ Howard Kendall su evertonfc.com
  29. ^ Bob Paisley su lfchistory.net
  30. ^ David Pleat su soccerbase.com
  31. ^ Norwich - Manager History su soccerbase.com
  32. ^ Nottingham Forest - Manager History su soccerbase.com
  33. ^ Notts County - Manager History su soccerbase.com
  34. ^ Southampton - Manager History su soccerbase.com
  35. ^ Richie Barker su soccerbase.com
  36. ^ Swansea City - Manager History su soccerbase.com
  37. ^ Tottenham - Manager History su soccerbase.com
  38. ^ Watford - Manager History su soccerbase.com
  39. ^ Ron Wylie su soccerbase.com
  40. ^ West Ham - Manager History su soccerbase.com
  41. ^ English Division One (old) 1982-1983 : Table 07-12-1982 su statto.com
  42. ^ LIVERPOOL : 1946/47 - 2009/10
  43. ^ Pead. Liverpool. A Complete Record
  44. ^ a b Engelska Ligan 1982-83 Division 1 su fotbollsweden.se

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio