Campionato del mondo di scacchi 1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il campionato del mondo di scacchi 1963 vide affrontarsi Mikhail Botvinnik, campione in carica, e Tigran Petrosian, che conquistò il titolo vincendo il match per 12,5-9,5. Si svolse a Mosca tra il 23 marzo e il 20 maggio.

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Tornei zonali[modifica | modifica wikitesto]

I tornei zonali furono nove; il numero di giocatori qualificati da ogni zona era determinato dalla forza dei giocatori più rappresentativi.

Zona Luogo del torneo Qualificati
Europa occidentale Madrid Svetozar Gligorić, Arturo Pomar, Lajos Portisch
Europa centrale Berg en Dal/Mariánské Lázně Friðrik Ólafsson, Rudolf Teschner, Miroslav Filip, Wolfgang Uhlmann
Europa orientale Budapest Gedeon Barcza, István Bilek, Mario Bertok
Unione Sovietica Mosca[1] Tigran Petrosian, Viktor Korchnoi, Efim Geller, Leonid Stein
Stati Uniti New York[2] Bobby Fischer, Arthur Bisguier, Pál Benkő
Canada Daniel Yanofsky
America centrale Caracas Miguel Cuéllar
Sud America San Paolo del Brasile Julio Bolbochán, Samuel Schweber, Eugênio German
Asia Madras Manuel Aaron

Interzonale e torneo dei candidati[modifica | modifica wikitesto]

23 giocatori parteciparono al torneo interzonale che si tenne a Stoccolma dal 7 gennaio al 6 maggio 1962. Il torneo si svolse con la formula del girone all'italiana e fu vinto da Robert Fischer con 17,5 punti su 22, 2,5 punti davanti a Efim Geller e Tigran Petrosian.

Il torneo dei Candidati si svolse a Curaçao tra il 2 maggio e il 26 giugno 1962 tra sei qualificati dell'interzonale più Mikhail Tal (ultimo sfidante per il titolo mondiale) e Paul Keres (secondo al precedente torneo dei Candidati). I giocatori si affrontarono in un quadruplo girone all'italiana, che fu vinto da Petrosian; Tal non giocò l'ultima rotazione a causa di problemi di salute.

Pos. Giocatore Petrosian Keres Geller Fischer Korchnoi Benkő Tal Filip
1 Tigran Petrosian (URSS URSS) - ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 1 ½ ½ 1 ½ 1 1 ½ - ½ 1 1 ½ 17,5
2 Paul Keres (URSS URSS) ½ ½ ½ ½ - ½ ½ ½ ½ 0 ½ 1 ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 1 0 1 ½ 1 - ½ 1 1 ½ 17
3 Efim Geller (URSS URSS) ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ ½ - 1 1 ½ 0 ½ ½ 1 ½ ½ ½ ½ 1 ½ 1 1 - ½ 1 1 ½ 17
4 Robert Fischer (Stati Uniti Stati Uniti) ½ 0 ½ ½ 1 ½ 0 ½ 0 0 ½ 1 - 0 1 0 ½ 0 1 ½ 1 ½ 1 ½ - 1 ½ 1 ½ 14
5 Viktor Korchnoi (URSS URSS) ½ ½ 0 0 ½ ½ 0 ½ ½ ½ 0 ½ 1 0 1 ½ - ½ ½ ½ 0 1 0 ½ - 1 1 1 1 13,5
6 Pál Benkő (Stati Uniti Stati Uniti) ½ ½ 0 ½ 0 0 0 1 ½ ½ ½ 0 1 0 ½ 0 ½ ½ ½ 1 - 1 0 ½ - 0 1 1 ½ 12
7 Mikhail Tal (URSS URSS) 0 0 ½ - 0 ½ 0 - ½ 0 0 - ½ 0 ½ - 0 1 ½ - 0 1 ½ - - 1 0 ½ - 7
8 Miroslav Filip (Rep. Ceca Rep. Ceca) ½ 0 0 ½ ½ 0 0 ½ ½ 0 0 ½ 0 ½ 0 ½ 0 0 0 0 1 0 0 ½ 0 1 ½ - - 7

Campionato del mondo[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato del mondo si svolse a Mosca, al meglio delle 24 partite. Petrosian vinse per 12,5 a 9,5.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 Totale
Tigran Petrosian (URSS URSS) 0 ½ ½ ½ 1 ½ 1 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 0 1 ½ ½ 1 1 ½ ½ ½ - - 12,5
Mikhail Botvinnik (URSS URSS) 1 ½ ½ ½ 0 ½ 0 ½ ½ ½ ½ ½ ½ 1 0 ½ ½ 0 0 ½ ½ ½ - - 9,5

A differenza dei mondiali precedenti, un cambiamento nelle regole impedì a Botvinnik di sfidare Petrosian per tentare di riconquistare il titolo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come campionato sovietico
  2. ^ Come campionato statunitense.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Campionato del mondo di scacchi
1886, 1889, 1891, 1892 (Steinitz) | 1894, 1897, 1907, 1908, 1910/I, 1910/II (Lasker) | 1921 (Capablanca) | 1927, 1929, 1934 (Alechin) | 1935 (Euwe) | 1937 (Alechin) | 1948, 1951, 1954 (Botvinnik) | 1957 (Smyslov) | 1958 (Botvinnik) | 1960 (Tal') | 1961 (Botvinnik) | 1963, 1966 (Petrosjan) | 1969 (Spassky) | 1972 (Fischer) | 1975, 1978, 1981, 1984 (Karpov) | 1985, 1986, 1987, 1990 (Kasparov)
Titolo diviso
PCA/"Classici" FIDE
1993, 1995 (Kasparov) | 2000, 2004 (Kramnik) 1993, 1996, 1998 (Karpov) | 1999 (Chalifman) | 2000 (Anand) | 2002 (Ponomarëv) | 2004 (Kasymdžanov) | 2005 (Topalov)
Riunito
2006 (Kramnik) | 2007, 2008, 2010, 2012 (Anand) | 2013, 2014 (Carlsen)
scacchi Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi