Campionato asiatico di rugby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato asiatico di rugby
Altri nomi ARFU Asian Rugby Championship
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Tipo Squadre nazionali
Federazione ARFU
Continente Asia
Organizzatore ARFU
Cadenza biennale
Apertura ottobre
Chiusura ottobre
Storia
Fondazione 1969
Soppressione 2004
Numero edizioni 19
Ultimo vincitore Giappone Giappone
Maggiori titoli Giappone Giappone (14)
Ultima edizione 2004

Il campionato asiatico di rugby (in inglese ARFU Asian Rugby Championship ) fu il campionato continentale asiatico di rugby a 15 dal 1969 al 2004.

Organizzato dall'Asian Rugby Football Union, si tenne su base biennale a partire dalla terza edizione del 1972, e fu disputato fino al 2004, anno in cui fu sostituito dalle Asian Series.

Storicamente dominato dal Giappone, che vinse 14 delle 19 edizioni disputate, vide come antagonista più accreditata la Corea del Sud, che si aggiudicò le altre cinque edizioni. La formula normalmente adottata per la competizione fu quella del girone all'italiana; i Paesi che ospitarono più edizioni del torneo furono Giappone e Hong Kong (quattro volte ciascuno); la Thailandia l'ospitò tre volte, mentre Malesia, Singapore, Sri Lanka e Taiwan l'ospitarono due volte ciascuna.


Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato asiatico di rugby fece seguito alla nascita della confederazione continentale, l’Asian Rugby Football Union, avvenuta nel 1968[1].

La prima edizione si tenne nel 1969 in Giappone e fu vinta dalla squadra di casa[1], che così inaugurò la sua tradizione di successo nella storia del torneo: le prime sette edizioni furono infatti appannaggio della Nazionale del Sol Levante[1] e solo nel 1982 si vide la prima vittoria di un’altra squadra, la Corea del Sud[1], peraltro l’unica — insieme al citato Giappone — a iscrivere il suo nome nel palmarès dei campioni asiatici. La stessa Corea del Sud si confermò come seconda forza continentale, riportando undici volte la piazza d’onore[1]; altre Nazionali che si affacciarono al secondo posto furono Hong Kong, due volte, e Sri Lanka; il terzo posto fu appannaggio in maniera più o meno uniforme tra la citata Hong Kong e Taiwan e — più saltuariamente — Thailandia e Singapore. A partire dalla terza edizione del torneo, tenutasi nel 1972, iniziò la cadenza biennale della competizione, la cui seconda edizione si era tenuta nel 1970, a solo un anno di distanza da quella inaugurale.

L’ultima edizione ufficialmente tenutasi, la diciannovesima, fu quella del 2004 a Hong Kong, che vide la vittoria del Giappone per la quattordicesima volta. L’edizione del 2006, che si sarebbe dovuta tenere in Sri Lanka, fu altresì sospesa per decisione d’urgenza dell’International Rugby Board[2] a causa di una recrudescenza della guerra civile in quel Paese[2] e successivamente posticipata, sebbene senza valore di titolo continentale[3]; gli incontri inizialmente previsti per tale edizione di torneo si svolsero comunque perché essa doveva fungere anche da terzo turno delle qualificazioni asiatiche alla Coppa del Mondo di rugby 2007. Non si tennero più altre edizioni dell'Asian Rugby Championship, il quale fu rimpiazzato dalle Asian Rugby Series a partire dal 2005[1] e, in seguito, dal torneo tuttora in disputa, l’Asian Five Nations[1].

Albo d’oro[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Squadre Sede Campione 2ª classificata 3ª classificata
1969 5 Giappone Tokyo Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud Hong Kong Hong Kong
1970 5 Thailandia Bangkok Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud
1972 7 Hong Kong Hong Kong Giappone Giappone Hong Kong Hong Kong Thailandia Thailandia
1974 8 Sri Lanka Colombo Giappone Giappone Sri Lanka Sri Lanka Corea del Sud Corea del Sud
1976 8 Giappone Tokyo Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud
1978 7 Malesia Kuala Lumpur Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud Singapore Singapore
1980 8 Taiwan Taipei Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud Hong Kong Hong Kong
1982 8 Singapore Singapore Corea del Sud Corea del Sud Giappone Giappone Hong Kong Hong Kong
1984 8 Giappone Fukuoka Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud Taiwan Taiwan
1986 8 Thailandia Bangkok Corea del Sud Corea del Sud Giappone Giappone Thailandia Thailandia
1988 8 Hong Kong Hong Kong Corea del Sud Corea del Sud Giappone Giappone Hong Kong Hong Kong
1990 8 Sri Lanka Colombo Corea del Sud Corea del Sud Giappone Giappone Hong Kong Hong Kong
1992 8 Hong Kong Hong Kong Giappone Giappone Hong Kong Hong Kong Corea del Sud Corea del Sud
1994 8 Malesia Kuala Lumpur Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud Hong Kong Hong Kong
1996 7 Taiwan Taipei Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud Hong Kong Hong Kong
1998 10 Singapore Singapore Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud Hong Kong Hong Kong
2000 8 Giappone Aomori Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud Taiwan Taiwan
2002 11 Thailandia Bangkok Corea del Sud Corea del Sud Giappone Giappone Hong Kong Hong Kong
2004 12 Hong Kong Hong Kong Giappone Giappone Corea del Sud Corea del Sud Hong Kong Hong Kong

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g (EN) ARFU History, Asian Rugby Football Union. URL consultato il 2 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 5 gennaio 2014).
  2. ^ a b (EN) Rugby World Cup Qualifiers, Asian Rugby tourney cancelled in One India News, 15 novembre 2006. URL consultato il 2 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2013).
  3. ^ (EN) Vimal Perera, Disappointed rugby fans will have to wait in The Sunday Times (Colombo), 5 novembre 2006. (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby