Campanile sera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campanile sera
Anno 1959-1962
Genere quiz
Durata 60 min
Presentatore Mike Bongiorno, Enzo Tortora, Renato Tagliani (poi Enza Sampò)
Regia Romolo Siena, Gianfranco Bettetini, Piero Turchetti
Rete Rai Programma Nazionale

Campanile sera è il titolo di un gioco televisivo andato in onda la prima volta il 5 novembre 1959 sul Programma Nazionale della RAI (ora Rai 1). Veniva trasmesso il giovedì sera alle 21 ed era condotto da Mike Bongiorno, Renato Tagliani (poi sostituito da Enza Sampò) ed Enzo Tortora.

Fu il primo esempio di "gioco collettivo" in quanto veniva data la possibilità di giocare al pubblico che partecipava alla trasmissione e a quello da casa.

Meccanismo[modifica | modifica sorgente]

Il meccanismo del gioco era semplice. Si trattava in pratica di un quiz, con domande rivolte a concorrenti di un paese del Nord Italia e di una località del Sud, alle quali venivano abbinate anche prove atletiche.

In questo modo il pubblico veniva a conoscenza della realtà dei piccoli paesi italiani ed infatti il filmato che dava inizio alla puntata del quiz descriveva il paesaggio e la realtà produttiva dei comuni in gara.

Il programma ebbe un successo clamoroso, tanto che venne trasmesso per oltre cento puntate fino al 2 ottobre 1962. Questo successo fece sì che il format, come lo chiameremmo oggi, venisse venduto in Francia, dove fu ribattezzato Intervilles (dal quale, a sua volta, derivò Giochi senza frontiere).

Nata dal programma radiofonico Il Gonfalone, la trasmissione si fondava su uno dei caratteri peculiari della nazione: la sua frammentazione in entità geografiche dotate di peculiarità linguistiche e culturali tutte da scoprire[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Mike Bongiorno, La versione di Mike, pag. 161, Mondadori.
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione