Camera dei consiglieri del Giappone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

La Camera dei consiglieri (参議院 Sangiin?) è la camera alta della Dieta del Giappone. La Camera dei rappresentanti è la camera bassa. La Camera dei consiglieri ha ereditato le funzioni del periodo ante-guerra della Camera dei pari, l'equivalente giapponese della britannica Camera dei lord. Se le due camere esprimono posizioni diverse in materia di trattati internazionali, bilancio o designazione del primo ministro, prevale la Camera dei rappresentanti. In tutte le altre occasioni, la Camera dei rappresentanti può superare una posizione contraria della Camera dei consiglieri solo mediante un'approvazione con la maggioranza dei due terzi dei membri.

La Camera dei consiglieri conta 242 membri con un mandato di sei anni, due anni in più di quello dei membri della Camera dei rappresentanti. La Camera non può essere sciolta, in quanto si ha un rinnovamento di metà dei membri a ogni elezione. Dei 121 membri eletti a ogni tornata, 73 sono eletti nei 47 distretti delle prefetture e 48 da una lista nazionale con sistema proporzionale. Fino alle elezioni del 1998, i membri erano 252, 126 eletti a ogni tornata: 76 nei distretti delle prefetture e 50 su base nazionale. Nelle elezioni del 2001 questi numeri furono ridotti e il totale fu di 247 (126 eletti nel 1998 e 121 eletti nel 2001).

I consiglieri devono avere un'età minima di 30 anni.

Attuale composizione[modifica | modifica sorgente]

Partiti Seggi
Partito democratico del Giappone Minshutō 87
Partito liberal-democratico Jiyū Minshutō' 83
Partito del nuovo governo pulito Kōmeitō 19
Il partito di tutti Minna no Tō 12
Partito della vita delle persone Seikatsu no Tō 8
Partito comunista giapponese Nihon Kyōsantō 6
Vento verde Midori no Kaze 5
Partito socialdemocratico giapponese Shakaiminshutō・Goken Rengō 4
Partito della restaurazione giapponese Nippon Ishin no Kai 3
Partito delle nuove persone Kokumin Shintō 2
Partito del nuovo rinascimento giapponese Shintō Kaikaku 2
Indipendenti 5

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone