Camera d'albergo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Camera d'albergo
Titolo originale Camera d'albergo
Paese di produzione Italia, Francia
Anno 1981
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Mario Monicelli
Soggetto Agenore Incrocci, Mario Monicelli, Furio Scarpelli
Sceneggiatura Agenore Incrocci, Mario Monicelli, Furio Scarpelli
Produttore Luigi De Laurentiis, Aurelio De Laurentiis
Distribuzione (Italia) Filmauro
Fotografia Tonino Delli Colli
Montaggio Ruggiero Mastroianni
Musiche Detto Mariano
Interpreti e personaggi

Camera d'albergo è un film del 1981 diretto da Mario Monicelli.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tre giovani cineasti, Guido Bollati, Tonino Accrocca ed Emma Crocetti hanno formato il Gruppo La Svolta che vorrebbe proporre un nuovo genere di film "un nuovo neorealismo" come lo chiamano loro e per far ciò, nascondono delle telecamere in una camera d'albergo di proprietà del padre di una di loro (Emma), l'albergo Luna.

Si rivolgono ad uno scassato produttore cinematografico Achille Mengaroni detto il "Menga" proprietario della Ursus cinematografica s.r.l., sempre in bolletta e asfissiato dai creditori a cui propongono di pubblicare i risultati delle loro riprese durate diversi mesi, sino al momento in cui tre giovani turiste polacche si accorgono delle cineprese e rompono tutto. Nel visionare le riprese saranno contattati i vari personaggi e alcune storie cambieranno la vita ad alcuni ignari interpreti.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film a sua insaputa tratta del primo vero reality show, adesso però, con le varie leggi sulla privacy, la storia narrata dal film non sarebbe possibile in quanto i tre amici passerebbero un mare di guai! Film interpretato da attori celebri con un cameo di Gianni Agus che interpreta se stesso.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema