Cam Gigandet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cam Gigandet

Cam Joslin Gigandet (Tacoma, 16 agosto 1982) è un attore statunitense, noto per aver ricoperto il ruolo di Kevin Volchok nelle ultime due stagioni della serie televisiva The O.C. e James nell'adattamento cinematografico del libro di Stephenie Meyer Twilight.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Debutta nel 2003 partecipando ad un episodio nella serie CSI: Scena del crimine, successivamente entra nel cast della soap opera Febbre d'amore, dove interpreta il ruolo di Daniel Romalotti. Tra il 2005 e il 2006 ricopre il ruolo del surfista Kevin Volchok nella serie televisiva The O.C., grazie al quale acquista visibilità, aprendogli le porte del cinema. Partecipa ai film Who's Your Caddy?, Never Back Down - Mai arrendersi e American Crude - Follie in America, ma il ruolo che gli regala la fama internazionale è quello del vampiro James nel film Twilight, basato sull'omonimo romanzo di Stephenie Meyer.

Per due anni consecutivi vince l'MTV Movie Awards nella categoria "miglior lotta"; il primo con l'attore Sean Faris nel film Never Back Down - Mai arrendersi e il secondo con l'attore Robert Pattinson in Twilight.

Dopo l'horror Il mai nato, nel 2009 recita al fianco di Ben Foster e Dennis Quaid nel film Pandorum - L'universo parallelo. Nel 2010 è impegnato in numerosi progetti cinematografi, come il drammatico The Experiment, remake dell'omonimo film tedesco, la commedia con Emma Stone Easy Girl, il musical Burlesque con Christina Aguilera e Cher, il thriller d'azione Priest, basato sull'omonimo romanzo grafico di Hyung Min Woo.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Gigandet e la sua fidanzata, Dominique Geisendorff, hanno avuto una figlia, Everleigh Rae Gigandet, il 14 aprile 2009. Il 23 gennaio 2013 nasce il secondo figlio della coppia, Rekker Radley. Gigandet è anche un appassionato di arti marziali.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cam Gigandet

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 41322110 LCCN: n2008084114