Callicebus coimbrai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Callicebo di Coimbra Filho
Immagine di Callicebus coimbrai mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Platyrrhini
Famiglia Pitheciidae
Sottofamiglia Callicebinae
Genere Callicebus
Sottogenere Callicebus
Specie C. coimbrai
Nomenclatura binomiale
Callicebus coimbrai
Kobayashi & Langguth, 1999

Il callicebo di Coimbra Filho (Callicebus coimbrai Kobayashi & Langgurth, 1999) è un primate platirrino della famiglia dei Pitecidi, di recente scoperta.

Questa specie è endemica di una stretta fascia costiera di foresta decidua nello stato brasiliano di Sergipe.

Come tutti i Callicebus, si tratta di animali di lunghezza di poco inferiore al metro, di cui più della metà spetta alla coda semiprensile: hanno abitudini diurne e fondamentalmente arboricole, mentre di notte cercano rifugio nel folto della vegetazione od in una cavità di un tronco d'albero. Vivono in gruppi familiari, guidati da una coppia riproduttrice e comprendenti, oltre a quest'ultima, i figli di vari parti, i quali si allontanano dal gruppo natio attorno ai tre anni d'età, col raggiungimento cioè della maturità sessuale.
Ciascun gruppo delimita un proprio territorio tramite un'elaborata gamma di vocalizzazioni: eventuali intrusi vengono accolti con vocalizzazioni territoriali via via più minacciose, alle quali si sommano poi particolari posture del corpo ed espressioni facciali, per poi culminare in combattimenti mimati e, solo in casi estremi, in vere e proprie lotte, anche se rarissimamente con esiti seri.

La femmina partorisce un unico cucciolo all'anno: quest'ultimo viene accudito principalmente dal padre, a volte coadiuvato dai figli maggiori, e lasciato alla madre solo per la poppata. Il padre si prende cura del piccolo fino a quando questi non è in grado di muoversi e mangiare autonomamente.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi