Callicebus bernhardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Callicebo del Principe Bernardo
Callicebus bernhardi.JPG
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Haplorrhini
Infraordine Simiiformes
Parvordine Platyrrhini
Famiglia Pitheciidae
Sottofamiglia Callicebinae
Genere Callicebus
Sottogenere Callicebus
Specie C. bernhardi
Nomenclatura binomiale
Callicebus bernhardi
van Roosmalen et al., 2002

Il callicebo del Principe Bernardo (Callicebus bernhardi van Roosmalen, 2002) è un primate platirrino della famiglia dei Pitecidi.

Fu descritto per la prima volta nel 2002 da Marc van Roosmalen e Russell Mittermeier, che decisero di assegnare alla specie il nome scientifico in onore del principe Bernardo d'Olanda[1].

Misura circa 95 cm di lunghezza, più della metà dei quali spettano alla lunga coda semiprensile.
Il pelo è bruno-rossiccio con tendenza ad inscurirsi man mano che si procede verso il quarto posteriore, che è nerastro, così come la radice della coda, che per il resto è bianca nella parte distale: il petto è arancione, così come la barbetta che incornicia la mandibola[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lazaroff, Cat, Two New Monkeys Found in Amazon Rainforest, 24 giugno 2002. URL consultato il 21 giugno 2007.
  2. ^ Richard Ellis, No Turning Back: The Life and Death of Animal Species, New York, Harper Perrenial, 2004, p. 266, ISBN =0-06-055804-0.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi