Call Me Burroughs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Call Me Burroughs
Artista William S. Burroughs
Tipo album Studio
Pubblicazione 1965
Durata 43 min : 22 s
Tracce 8
Genere Musica sperimentale
Etichetta Esp-disk'
Produttore Ian Sommerville
Registrazione 1965
William S. Burroughs - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1979)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Allmusic 4/5 stelle[1]
Starpulse.com 4/5 stelle[2]

Call Me Burroughs è un album della Beat Generation il cui autore è William S. Burroughs, pubblicato sotto licenza di The English Bookshop, nel giugno 1965, e negli USA dalla ESP-Disk di New York, nel 1966. Rhino Word Beat pubblicò nuovamente l'album su supporto CD nel 1995.[3] Tutti i brani provenivano da letture dei romanzi di Burroughs Naked Lunch, The Soft Machine, e Nova Express.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Barry Miles Burroughs era convinto che l'idea di registrare Call Me Burroughs fosse stata di Gaît Frogé, allora proprietario dell'English Bookshop[4], dove effettivamente venne registrato l'album.

Frogé a sua volta pubblico 1'000 copie dell'album, che fu per molto tempo l'unico album di Burroughs in circolazione.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Bradley the Buyer – 6:24
  2. Meeting of International Conference of Technological Psychiatry – 4:56
  3. The Fish Poison Con – 6:59
  4. Thing Police Keep All Board Room Reports – 1:25
  5. Mr. Bradley Mr. Martin Hear Us Through the Hole in Thin Air – 4:16
  6. Where You Belong – 6:38
  7. Inflexible Authority – 10:45
  8. Uranian Willy – 1:59

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

  • William Burroughs – voce
  • Harriet Crowther – foto di copertina
  • Rachel Gutek – disegni
  • Tient Louw – disegni della copertina
  • Ian Sommerville – parte tecnica
  • Jean-Jacques Lebel – note di copertina
  • Emmett Williams – note di copertina
  • Tony Balch – fotografie
  • Brion Gysin – fotografie

Re-release

  • Barry Alfonso – note di copertina
  • James Austin – supervisione alla riemissione
  • Bob Fisher/Digital Domain – remastering
  • James Grauerholz – supervisione alla riemissione, fotografie
  • Barry Miles – note di copertina
  • Gary Peterson – assistenza riemissione
  • Coco Shinomiya – direzione artistica riemissione
  • Joseph Zinnato – fotografie

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Call Me Burroughs in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 16 marzo 2012.
  2. ^ (EN) Call Me Burroughs. URL consultato il 16 marzo 2012.
  3. ^ Kasty Thomas, 'Express' Reading in Billboard, Billboard Music Group, 12 agosto 1995, p. 50.
  4. ^ Miles, Barry (1995). Call Me Burroughs (insert). William S. Burroughs. Los Angeles: Rhino Records. p. 6. R2 71848
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica