Calendario delle Valli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nell'ambientazione Forgotten Realms, il Calendario delle Valli (Dalereckoning nella versione originale in inglese), abbreviato in CV (o DR nelle versioni non tradotte) è un sistema di numerazione degli anni utilizzato nel continente Faerûn in cui l'assegnazione dell'anno zero è attribuita al momento in cui la Corte Elfica di Cormanthor ha permesso ai primi umani che hanno attraversato il Dragomare di costruire i propri insediamenti nelle sue foreste, fondando le Valli. L'evento, accaduto nell'Anno dell'Alba, è stato ricordato dagli elfi con la posa della Pietra Verticale.

Coloro che utilizzano questo sistema raramente si riferiscono agli anni (o meglio, agli "inverni", poiché usualmente gli anni vengono visti come passaggi di inverni o estati) utilizzando i numeri, ma piuttosto li chiamano con il nome che gli è stato assegnato dalla Saggia Perduta Augathra la Pazza e successivamente dal veggente Alaundo centinaia di anni prima. Così, ad esempio, il 212 CV (anno della nascita dell'arcimago Elminster) viene usualmente chiamato Anno del Risveglio della Magia. Usanza vuole che il nome sia legato ad eventi che accadranno in quell'anno. Per indicare gli anni antecedenti l'anno zero viene anteposto il segno "meno".

Il Calendario delle Valli non è il solo esistente, ma è di gran lunga il più utilizzato nel materiale dell'ambientazione (manuali, supplementi, romanzi). In alcuni testi, principalmente in quelli che non hanno legami con la storia delle Valli, il Calendario delle Valli viene chiamato Freeman's Reckoning (FR). L'attuale campagna di Forgotten Realms è datata, in accordo con il supplemento Guida del Giocatore a Faerûn, al 1373 CV – corrispondente all'anno 2004 del mondo reale.

Altri calendari faerûniani[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema di numerazione degli anni differisce in alcune zone di Faerûn, ed ogni regno o città-stato potrebbe averne uno proprio, riferendosi alla durata del regno di una dinastia o dell'attuale monarchia, oppure alla fondazione della città. Il risultato è una sovrapposizione di numeri che può generare confusione nel normale cittadino e frustrare il saggio, ma in ogni caso il Calendario delle Valli è la scelta più diffusa. Fra i molti sistemi utilizzati si ricordano, per importanza:

  • Calendario del Mulhorand (CM): uno dei più antichi calendari in uso nei Reami, il Calendario di Mulhorand assegna l'anno zero alla fondazione di Skuld, la Città delle Ombre, una delle località più importanti dell'impero che, si narra nelle leggende, sia stata fondata da un dio mulhorandi nell'anno -2135 CV.
  • Calendario del Cormyr (CC): questo calendario ha inizio alla fondazione della Casata Obarskyr, la dinastia che ancora oggi regna in quella terra. I 25 anni di differenza tra il Calendario delle Cormyr e il Calendario della Valli ha causato molta confusione riguardo alle ere antiche; le cronologie e i calendari di quei periodi spesso usano il secondo sistema, ma registrano la fondazione del Cormyr al 1 CV anziché al 26 CV. Ciò è comprensibile, dato che i due calendari derivano da due luoghi vicini e diffusi da un terzo, i mercanti della Sembia.
  • Calendario dell'Amn (CA): in questo calendario l'anno zero è assegnato al giorno dell'apertura del primo mercato della nazione, in Athkatla, corrispondente al giorno di Scudiuniti del 100 CV.
  • Calendario del Nord (CN): in uso praticamente solo a Waterdeep e dintorni, nel Calendario del Nord l'anno zero è assegnato al momento in cui il mago Ahghairon diventa il primo Lord di Waterdeep (1032 CV). Un sistema arcaico chiamato Anni di Waterdeep (AW) parte dal momento in cui Waterdeep è stata utilizzata come luogo di scambi commerciali; questo calendario è oramai in disuso, eccetto nei testi antichi.
  • Calendario del Presente (CP): per tentare di porre rimedio alla confusione generata dai vari calendari in uso, un nuovo sistema sta cercando di diffondersi, supportato da personaggi importanti come Khelben "Bastone Nero" Arunsun di Waterdeep e Vangerdahast del Cormyr, e diffuso dagli Arpisti, che vedono questo calendario come l'unico da utilizzare e da insegnare alle nuove generazioni. Nel Calendario del Presente l'anno zero è stato assegnato all'anno del Periodo dei Disordini (1358 CV).
  • Anni del drago (AD): questo antico sistema esprime il passare degli anni in generazioni draconiche di 200 anni ognuna. Ogni 2000 anni viene assegnato un colore, seguito da un'età draconica, al periodo appena passato. Il 1373 CV corrisponde all'anno 151 – o 153, è incerto – Drago rosso adulto.

Maztica[modifica | modifica wikitesto]

Gli abitanti del continente Maztica usano un sistema molto più complesso e accurato di quello faerûniano. Perfezionato dai payit, il sistema prevede l'uso di tre calendari:

  • kala kinob, per il conto dei giorni
  • tun (o xipalli), calendario solare
  • zolkin (o tonalpalli), calendario divinatorio

Calendario di Harptos[modifica | modifica wikitesto]

Il calendario di Harptos è il calendario utilizzato nel Faerûn per tener conto di mesi e giorni. Prende il nome dal suo inventore, il defunto mago Harptos di Kaalinth. Utilizzato soprattutto nella parte settentrionale del continente, è entrato in uso all'incirca nel -200 CV, in corrispondenza della fondazione della città di Candlekeep.

Secondo il calendario di Harptos (si tratta di un calendario solare, cioè basato sul ciclo delle stagioni), un anno nel Faerûn dura 365 giorni, divisi in 12 mesi di 30 giorni ciascuno; sono presenti inoltre cinque giorni aggiuntivi, posti a seguito di quattro mesi diversi, considerati festività:

  • Mezzinverno
  • Pratoverde
  • Mezzestate
  • Granraccolto
  • Festa della Luna

Come nell'accorgimento utilizzato nel calendario gregoriano, è previsto che ogni quattro anni un anno sia bisestile con l'aggiunta, dopo il giorno di Mezzaestate, di un giorno in più chiamato Scudiuniti, il giorno di festa più importante di Faerûn; è tradizione che in questo giorno vengano stipulati contratti, patti ed alleanze.

Ogni mese è suddiviso in tre periodi da dieci giorni, chiamati in vari modi a seconda della zona del continente (di solito decade o settimana).

L'anno inizia il 1° Hammer.

Calendario gregoriano Calendario di Harptos Nome d'uso
Gennaio Hammer Profondo inverno
Mezzinverno
Febbraio Alturiak L'artiglio dell'inverno
Marzo Ches L'artiglio dei tramonti
Aprile Tarsakh L'artiglio delle tempeste
Pratoverde
Maggio Mirtul Lo scioglimento
Giugno Kythorn Il tempo dei fiori
Luglio Flamerule Marea d'estate
Mezzestate
Agosto Eleasias Solealto
Settembre Eleint La dissolvenza
Granraccolto
Ottobre Marphenot Foglie cadute
Novembre Ukthar La decomposizione
Festa della Luna
Dicembre Nightal L'abbassamento
  • 19 Ches: equinozio di primavera
  • 20 Kythorn: solstizio d'estate
  • 21 Eleint: equinozio d'autunno
  • 20 Nightal: solstizio d'inverno

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

giochi di ruolo Portale Giochi di ruolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di giochi di ruolo