Calathea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Calathea
Calathea undulata.jpg
Calathea undulata (più scura) e calathea zebrina
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Zingiberales
Famiglia Marantaceae
Genere Calathea
G.Mey., 1818
Specie

Le Calathea sono piante erbacee perenni originarie dell'America tropicale, il genere comprende 150 specie di piante sempreverdi con radici rizomatose o tuberose.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Le Calathea sono apprezzate per il bel fogliame di dimensioni e tonalità variabili.
La C. makoyana che può arrivare fino 1 m di altezza e 60 cm di diametro, con radici tuberiformi, bellissime foglie con disegni verde scuro argentato lungo le nervature, la pagina inferiore ha macchie color porpora e margini rossi.

Coltivazione[modifica | modifica sorgente]

Le Calathea si possono coltivare in serra, vasi o terrari, richiedono ambienti caldi, ombreggiati ad elevata umidità, annaffiature regolari per mantenere umido il terriccio, se coltivate in vaso somministrare fertilizzanti liquidi due volte al mese, diradando le somministrazioni d'inverno. Normalmente si rinvasano in primavera con terriccio di brughiera con sabbia e sfagno, per le piante con vasi di diametro superiore a 15 cm ci si limita a rinterrare, prestare particolare cura al drenaggio dei contenitori ponendo ciottoli o argilla espansa sul fondo del vaso.
La moltiplicazione avviene in primavera con la divisione dei rizomi.

Avversità[modifica | modifica sorgente]

Teme il freddo (non scendere sotto i 18° per troppo tempo), le foglie colpite presentano zone decolorate che si accartocciano, in caso di ristagno d'acqua per cattivo drenaggio o eccessive innaffiature le foglie si afflosciano con i bordi macchiati e raggrinziti, al contrario una bassa umidità ambientale o innaffiature troppo rade seccano la punta e i margini delle foglie. Può inoltre essere attaccata sia dal ragnetto rosso che dalle cocciniglie.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica