Cadaverina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cadaverina
formula di struttura
modello molecolare
Nome IUPAC
1,5-diamminopentano
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare NH2(CH2)5NH2
Massa molecolare (u) 102,18
Aspetto liquido incolore
Numero CAS [462-94-2]
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di ebollizione 179 °C (452 K)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante

pericolo

Frasi H 314
Consigli P 280 - 305+351+338 - 310 [1]

La cadaverina, una diammina fetida, è un prodotto di degradazione delle proteine. In particolare, è il prodotto di decarbossilazione dell’aminoacido lisina, reazione catalizzata dall'enzima lisina decarbossilasi.

Si sviluppa nei processi di putrefazione dei tessuti animali, insieme alla putresceina e ad altre poliammine. La cadaverina presenta una certa tossicità, ha formula bruta NH2(CH2)5NH2 ed è molto simile alla putresceina dalla quale si differenzia per la catena alchilica formata da cinque CH2 anziché quattro. Il suo nome IUPAC è 1,5-diamminopentano.

La cadaverina non è tuttavia riscontrabile solo nei corpi in putrefazione, essendo presente in piccole quantità anche negli esseri viventi; è in parte responsabile del particolare odore dell'urina.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 19.05.2011

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia