Caccia alle farfalle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caccia alle farfalle
Titolo originale La chasse aux papillons
Paese di produzione Francia, Italia, Germania
Anno 1992
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Otar Iosseliani
Soggetto Otar Iosseliani
Sceneggiatura Otar Iosseliani
Fotografia William Lubtchansky
Montaggio Nathalie Alquier, Otar Iosseliani, Jocelyne Ruiz, Ursula West
Musiche Nicholas Zourabichvili
Scenografia Emmanuel de Chauvigny
Interpreti e personaggi

Caccia alle farfalle è un film del 1992 scritto e diretto da Otar Iosseliani.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Francia: Agnés e Solange sono due anziane cugine nobili che vivono in un raffinato castello del XVII secolo. Agnés, la più vecchia, è costretta su una sedia a rotelle ed è accudita amorevolmente da Solange che, viceversa, si dimostra molto attiva e partecipe alla vita sociale del paese.

Un giorno dei giapponesi si presentano al castello decisi ad acquistarlo. Agnés però rifiuta. Di lì a poco però la donna muore nel sonno e molti parenti dalla Russia arrivano in Francia, più interessati all'eredita che alla compassione verso la defunta. Agnés ha lasciato tutto il suo patrimonio alla sorella Héléne, provocando la delusione del resto della famiglia tranne Solange, che si trasferisce in Germania; durante il viaggio però un attentato terroristico diretto al treno su cui viaggiava ne causa la morte.

Héléne, intanto, vende il castello ai giapponesi che ne alterano la facciata con grandi ideogrammi. Il mondo che era stato presentato all'inizio del film non esiste definitivamente più.

APPUNTI CURIOSI Come spesso accade nei suoi film, Otar Iosseliani compare nella parte del marito di Agnes.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema