Cacatua haematuropygia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cacatua delle Filippine
Cacatua haematuropygia -two captive-8a.jpg
Coppia di Cacatua haematuropygia in cattività.
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Psittaciformes
Famiglia Cacatuidae
Genere Cacatua
Specie C. haematuropygia
Nomenclatura binomiale
Cacatua haematuropygia
(Statius Müller, 1776)

Il cacatua delle Filippine (Cacatua haematuropygia (Statius Müller, 1776)) è un uccello della famiglia dei Cacatuidi, considerato in pericolo critico di estinzione.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Specie affine al cacatua di Ducorps, si presenta con piumaggio bianco con velature gialle pallidissime e segni evidenti gialli su sottoala e parte inferiore della coda, dove compare anche un'evidente colorazione rosso-arancio. Ha occhio cerchiato di pelle azzurra, con iride scura nel maschio e rossiccia nella femmina; becco e zampe sono grigio chiaro. La taglia è attorno ai 30 cm e il ciuffo è corto e arrotondato.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di semi, bacche, frutta e spesso in passato, quando le popolazioni erano numericamente forti, era stato considerato dannoso per le coltivazioni. Vive in coppie o piccoli gruppetti che amano stazionare nella vegetazione fitta. La stagione degli amori inizia a maggio e la coppia nidifica a pochi metri da terra, negli alberi cavi, dove la femmina depone normalmente 2 uova che cova per 24-25 giorni. I piccoli lasciano il nido a circa 9 settimane dalla schiusa e dipendono ancora dai genitori per altre 3-4 settimane.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Vive nelle Filippine e nelle isole dell'arcipelago di Palawan, nel mare di Sulu, dove una volta era numeroso ma oggi, grazie alla deforestazione, all'incremento demografico umano e alle catture (facili quelle dei pulcini poiché i nidi sono a pochi metri da terra), è diventato raro. Si calcola che la popolazione complessiva oscilli tra i 1000 e i 4000 individui. Abita le foreste primarie e secondarie di pianura e le foreste di mangrovie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2013, Cacatua haematuropygia in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014. URL consultato il 29 luglio 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Cacatuidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 29 luglio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]