Capanna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Cabana)
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi capanna (disambigua).
Capanne nei pressi di Cassala in Sudan

Una capanna è una costruzione edilizia di piccole dimensioni (in genere con un solo vano abitabile), caratterizzata dal fatto di essere priva di fondamenta e costruita con materiali deperibili come legno, fogliame, cuoio o tessuto. Solitamente è adibita all'abitazione umana, e costituisce un riparo relativamente semplice e poco dispendioso da costruire, nata come tipologia leggera ed economica delle popolazioni nomadi è stata poi usata anche da umani stanziali poveri. Può comunque essere utilizzata anche come magazzino per attrezzi o come ricovero per bestiame.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Se già nel Paleolitico superiore sono rintracciabili resti di fondi di capanne, come quelle di Montebello di Bertona e di Campo delle Piane, dal Neolitico sono giunte sino a noi villaggi di capanne, dalla pianta rotonda, ovale e quadrata. In Italia i villaggi fortificati di Matera e di Sentinello, Ripoli e Serra d'Alto. Le tecniche costruttive prevedevano la pietra per i muretti a secco, il legno per il tetto e le pareti, la paglia e le foglie per la copertura, lo sterco, il fango e le fibre vegetali come legante.

Capanna e cabaña nel mondo[modifica | modifica wikitesto]

Abitazioni corrispondenti alla definizione generale di capanna sono comuni in diversi luoghi del sud del mondo, in particolar modo nelle zone rurali. Non corrispondono alla nozione generale di "capanna", comunque, le abitazioni di fortuna realizzate con materiali di scarto dalla popolazione povera che vive ai margini delle città di paesi come il Sudafrica o il Brasile (le township e le favelas).

Cabana, detta anche cabaña, è la parola ispanofona che corrisponde all'italiano capanna. Se utilizzata per scopi ricettivi, è una struttura ombreggiata autoportante temporanea o permanente con tendaggi decorativi o pareti solide, il tutto su uno o più lati. Queste strutture ricettive sono spesso adiacenti a piscine di resort, alberghi e giardini privati. Hotel di lusso, come l'Hotel Mondrian e Beverly Hills Hotel a Los Angeles[1] hanno cabanas semi-permanenti al pianterreno o su di una terrazza panoramica all'aperto le quali offrono una certa privacy e tutte le comodità.

Un tipo particolare di capanna può essere la tenda, costituita da pelle, cuoio o in generale da tessuti, che possono essere rapidamente smantellati e trasportati, e tipica perciò di popoli nomadi. Ne sono un esempio i teepee dei nativi americani, ma anche le tende da campo utilizzate dagli eserciti antichi.

Tipica capanna in falasco nel Sinis, Sardegna

Fino a meta' del secolo scorso, era uso in Sardegna realizzare capanne di canne per trascorrervi l'estate in riva al mare. Nella zona del Sinis, le capanne di falasco dei pescatori avevano dimensioni e sofisticatezza da essere considerate vere e proprie case. [2]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ los angeles cabana - Google Maps
  2. ^ zio Luisu, ultimo costruttore di capanne di falasco

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

{Portale|antropologia|architettura}}