CEV Champions League di pallavolo maschile 2010-2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
CEV Champions League maschile 2010-2011
Competizione Champions League
Sport Volleyball (indoor) pictogram.svg Pallavolo
Edizione LII
Organizzatore CEV
Date dal 16 novembre 2010
al 27 marzo 2011
Partecipanti 24
Risultati
Vincitore Trentino Volley Trentino Volley
(3º titolo)
Secondo Zenit Kazan Zenit Kazan
Terzo Dinamo Mosca Dinamo Mosca
Statistiche
Miglior giocatore Cuba Osmany Juantorena
Miglior marcatore Russia Maksim Michajlov
Incontri disputati 94
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2009-10 2011-12 Right arrow.svg

La CEV Champions League 2010-2011 è stata la 52ª edizione del massimo torneo pallavolistico europeo, e come ogni anno è stata organizzata dalla Confédération Européenne de Volleyball (CEV).

Il torneo ha preso il via il 16 novembre 2010, con la prima giornata della fase a giorni, ed è terminato il 27 marzo 2011 con la disputa delle finali al Palaonda di Bolzano.

Sistema di qualificazione[modifica | modifica sorgente]

All'edizione del 2010-2011 prendono parte 24 squadre provenienti dalle 54 federazioni affiliate alla CEV. Per ogni federazione partecipa un certo numero di club a seconda della Ranking List aggiornata annualmente; federazioni con un coefficiente maggiore avranno più club rispetto a quelle con un punteggio minore. Il massimo di compagini per ogni nazione è di tre, privilegio riservato per questa edizione solo all'Italia. Con questo metodo vengono scelte 22 formazioni, mentre le ultime 2 verranno inserite tramite "wild cards" a discrezione della CEV.
Di seguito è riportato lo schema di qualificazione (su base Ranking List 2010)[1]:

Nonostante il Ranking CEV, non sono state invitate squadre dai Paesi Bassi e dalla Repubblica Ceca. Le wild cards sono state assegnate alla Russia, al Montenegro, alla Bulgaria e alla Romania[2].

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Le partite della prima fase si svolsero nelle date stabilite, ad esclusione di due match del girone D: Skra Bełchatów e Trentino BetClic anticiparono i rispettivi incontri del quarto turno rispettivamente al 12 e al 13 dicembre, per permettere loro di partecipare alla Coppa del Mondo per club, in programma a Doha dal 15 e al 21 dicembre. La Dinamo Mosca (girone F), anch'essa partecipante alla competizione iridata, ha invece anticipato il suo incontro del quarto turno alle ore 12:00 (MSK) del 14 dicembre.

Date[modifica | modifica sorgente]

Jastrzębski Węgiel-Dinamo Mosca, Finale 3º - 4º posto
25 giugno 2010 Sorteggio fase a gironi
16-18 novembre 2010 Fase a gironi, prima giornata
23-25 novembre 2010 Fase a gironi, seconda giornata
7-9 dicembre 2010 Fase a gironi, terza giornata
14-16 dicembre 2010 Fase a gironi, quarta giornata
4-6 gennaio 2011 Fase a gironi, quinta giornata
12 gennaio 2011 Fase a gironi, sesta giornata
14 gennaio 2011 Sorteggio fase finale
1º-3 febbraio 2011 Playoff a 12, andata
8-9 febbraio 2011 Playoff a 12, ritorno
1º-3 marzo 2011 Playoff a 6, andata
8-10 marzo 2011 Playoff a 6, ritorno
26 marzo 2011 Final Four, semifinali
27 marzo 2011 Final Four, finali

Fase a gironi[modifica | modifica sorgente]

Il sorteggio per la definizione dei gironi della prima fase si è tenuto il 25 giugno 2010 a Vienna, contemporaneamente con la definizione dei gironi della Champions League femminile[3].

Gironi[modifica | modifica sorgente]

Gruppo A

Gruppo B

Gruppo C

Gruppo D

Gruppo E

Gruppo F

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Gruppo A
17-11 Unterhaching-Sofia 3-0 25-18, 25-18, 25-14
16-11 Cannes-Kazan 0-3 22-25, 20-25, 21-25
24-11 Kazan-Unterhaching 3-0 25-14, 25-18, 25-21
24-11 Sofia-Cannes 3-2 21-25, 25-17, 27-25, 18-25, 15-6
8-12 Unterhaching-Cannes 3-1 25-27, 25-20, 25-18, 25-19
8-12 Sofia-Kazan 3-2 25-23, 16-25, 25-23, 22-25, 15-10
15-12 Kazan-Sofia 3-0 25-8, 25-19, 25-23
14-12 Cannes-Unterhaching 0-3 24-26, 21-25, 24-26
5-1 Cannes-Sofia 3-2 20-25, 25-19, 22-25, 25-15, 16-14
5-1 Unterhaching-Kazan 2-3 25-20, 23-25, 22-25, 25-22, 8-15
12-1 Kazan-Cannes 2-3 25-20, 23-25, 24-26, 25-19, 13-15
12-1 Sofia-Unterhaching 3-2 23-25, 25-22, 23-25, 25-23, 15-10
Gruppo B
17-11 Cai Teruel-Cuneo 2-3 16-25, 25-20, 25-23, 21-25, 12-15
18-11 Kragujevac-Maaseik 1-3 18-25, 16-25, 25-23, 19-25
23-11 Maaseik-Cai Teruel 3-1 25-17, 25-15, 24-26, 25-20
24-11 Cuneo-Kragujevac 3-0 25-21, 25-20, 25-12
8-12 Cai Teruel-Kragujevac 3-0 25-17, 25-16, 25-15
8-12 Cuneo-Maaseik 3-0 25-18, 25-19, 25-17
14-12 Maaseik-Cuneo 3-1 25-22, 15-25, 25-18, 25-23
15-12 Kragujevac-Cai Teruel 1-3 23-25, 27-25, 19-25, 14-25
5-1 Kragujevac-Cuneo 0-3 19-25, 20-25, 18-25
6-1 Cai Teruel-Maaseik 1-3 28-30, 28-26, 19-25, 22-25
12-1 Maaseik-Kragujevac 3-0 25-16, 25-14, 25-16
12-1 Cuneo-Cai Teruel 3-1 24-26, 25-20, 25-18, 25-22
Gruppo C
17-11 Rivijera Budva-Olympiacos 3-0 27-25, 25-21, 25-20
17-11 Jastrzębski-Bled 1-3 22-25, 21-25, 25-21, 26-28
24-11 Bled-Rivijera Budva 3-0 25-21, 25-19, 25-16
24-11 Olympiacos-Jastrzębski 3-2 28-26, 25-22, 23-25, 17-25, 15-13
8-12 Rivijera Budva-Jastrzębski 3-2 25-20, 28-26, 23-25, 24-26, 16-14
8-12 Olympiacos-Bled 2-3 20-25, 25-22, 25-20, 31-33, 9-15
14-12 Bled-Olympiacos 3-2 25-20, 25-21, 23-25, 23-25, 15-11
15-12 Jastrzębski-Rivijera Budva 3-0 25-23, 25-20, 25-13
5-1 Jastrzębski-Olympiacos 3-0 25-23, 25-20, 25-22
5-1 Rivijera Budva-Bled 3-2 25-22, 21-25, 25-17, 15-25, 15-12
12-1 Bled-Jastrzębski 0-3 21-25, 21-25, 23-25
12-1 Olympiacos-Rivijera Budva 2-3 26-24, 17-25, 25-17, 28-30, 6-15
Gruppo D
17-11 Zalău-Bełchatów 0-3 23-25, 21-25, 18-25
17-11 Trentino-Friedrichshafen 3-2 18-25, 25-18, 23-25, 25-22, 15-10
24-11 Friedrichshafen-Zalău 3-1 23-25, 25-19, 25-15, 25-11
24-11 Bełchatów-Trentino 3-0 31-29, 25-18, 25-22
8-12 Zalău-Trentino 0-3 15-25, 14-25, 20-25
8-12 Bełchatów-Friedrichshafen 3-0 25-22, 25-21, 25-21
12-12 Friedrichshafen-Bełchatów 0-3 20-25, 19-25, 18-25
13-12 Trentino-Zalău 3-0 25-18, 25-22, 25-23
5-1 Trentino-Bełchatów 3-1 25-23, 25-23, 21-25, 25-16
6-1 Zalău-Friedrichshafen 0-3 23-25, 21-25, 22-25
12-1 Friedrichshafen-Trentino 3-2 23-25, 25-20, 22-25, 25-19, 15-10
12-1 Bełchatów-Zalău 3-0 25-19, 25-14, 25-22
Gruppo E
17-11 Belgorod-Tours 2-3 23-25, 36-34, 23-25,25-18, 10-15
17-11 Istanbul-Treviso 2-3 23-25, 25-20, 26-28, 25-23, 11-15
25-11 Treviso-Belgorod 0-3 25-27, 20-25, 15-25
25-11 Tours-Istanbul 1-3 25-21, 22-25, 22-25, 23-25
7-12 Belgorod-Istanbul 3-0 26-24, 25-23, 25-19
8-12 Tours-Treviso 3-2 24-26, 27-25, 19-25, 25-22, 18-16
16-12 Treviso-Tours 2-3 25-20, 23-25, 23-25, 29-27, 14-16
15-12 Istanbul-Belgorod 1-3 25-20, 18-25, 21-25, 23-25
5-1 Istanbul-Tours 0-3 21-25, 22-25, 23-25
5-1 Belgorod-Treviso 3-1 25-20, 19-25, 25-20, 25-21
12-1 Treviso-Istanbul 3-1 26-28, 25-23, 25-22, 26-24
12-1 Tours-Belgorod 3-0 25-19, 25-15, 25-19
Gruppo F
17-11 Roeselare-Innsbruck 3-2 22-25, 25-23, 22-25, 25-20, 15-9
17-11 Atene-Mosca 2-3 28-30, 21-25, 27-25, 25-22, 15-17
23-11 Mosca-Roeselare 3-1 17-25, 25-18, 25-23, 25-20
25-11 Innsbruck-Atene 3-1 25-17, 30-32, 25-17, 25-17
8-12 Roeselare-Atene 3-2 25-17, 25-16, 21-25, 20-25, 15-9
9-12 Innsbruck-Mosca 0-3 18-25, 24-26, 18-25
14-12 Mosca-Innsbruck 3-1 25-21, 25-20, 23-25, 25-15
14-12 Atene-Roeselare 3-0 25-23, 25-16, 25-23
4-1 Atene-Innsbruck 0-3 23-25, 25-27, 30-32
5-1 Roeselare-Mosca 3-1 25-23, 25-21, 20-25, 25-16
12-1 Mosca-Atene 3-0 25-22, 25-23, 25-23
12-1 Innsbruck-Roeselare 0-3 26-28, 20-25, 21-25

Classifica gironi[modifica | modifica sorgente]

Gruppo A Partite Set Punti Set
# Squadra Pt V P V P Qz V P Qz
1 Russia Kazan 13 4 2 16 8 2.000 548 477 1.149
2 Germania Unterhaching 11 3 3 13 10 1.300 513 496 1.034
3 Bulgaria Sofia 7 3 3 11 15 0.733 518 567 0.914
4 Francia Cannes 5 2 4 9 16 0.562 527 566 0.931
Gruppo B Partite Set Punti Set
# Squadra Pt V P V P Qz V P Qz
1 Belgio Maaseik 15 5 1 15 7 2.143 522 462 1.130
2 Italia Cuneo 14 5 1 16 6 2.667 520 439 1.185
3 Spagna Teruel 7 2 4 11 13 0.846 535 543 0.985
4 Serbia Radnički Kragujevac 0 0 6 2 18 0.111 365 498 0.733
Gruppo C Partite Set Punti Set
# Squadra Pt V P V P Qz V P Qz
1 Polonia Jastrzębski 11 3 3 14 9 1.556 541 509 1.063
2 Slovenia Bled 11 4 2 14 11 1.273 566 538 1.052
3 Montenegro Rivijera Budva 9 4 2 12 12 1.000 517 530 0.975
4 Grecia Olympiakos Pireo 5 1 5 9 17 0.529 553 600 0.922
Gruppo D Partite Set Punti Set
# Squadra Pt V P V P Qz V P Qz
1 Polonia Bełchatów 15 5 1 16 3 5.333 468 403 1.161
2 Italia Trentino 12 4 2 14 9 1.556 520 490 1.061
3 Germania Friedrichshafen 9 3 3 11 12 0.917 504 491 1.026
4 Romania Zalău 0 0 6 1 18 0.056 365 473 0.772
Gruppo E Partite Set Punti Set
# Squadra Pt V P V P Qz V P Qz
1 Russia Lokomotiv Belogor'e 13 4 2 14 8 1.750 512 491 1.043
2 Francia Tours 12 5 1 16 9 1.778 585 560 1.045
3 Italia Treviso 7 2 4 11 15 0.733 587 604 0.972
4 Turchia Fenerbahçe Istanbul 4 1 5 7 16 0.438 522 551 0.947
Gruppo F Partite Set Punti Set
# Squadra Pt V P V P Qz V P Qz
1 Russia Mosca 14 5 1 16 7 2.286 545 506 1.077
2 Belgio Roeselare 10 4 2 13 11 1.182 536 513 1.045
3 Austria Innsbruck 7 2 4 9 13 0.692 499 522 0.956
4 Grecia Atene 5 1 5 8 15 0.533 512 551 0.929

Playoff a 12[modifica | modifica sorgente]

I sorteggi per gli accoppiamenti dei playoff a 12 si sono svolti il 14 gennaio 2011 a Lussemburgo alla presenza del comitato esecutivo della CEV[4]. In quest'occasione è stata anche scelta la città italiana di Bolzano come organizzatrice della Final Four. Conseguentemente la squadra della Trentino BetClic, seconda del girone D, è stata qualificata d'ufficio alle semifinali; il suo posto nel sorteggio è stato preso dalla miglior terza della fase a gironi, la squadra montenegrina del Budvanska Rivijera Budva, proveniente dal girone C. Per la prima volta si è deciso di modificare la regola per la qualificazione al turno successivo: non verrà più presa in considerazione la differenza set al termine dei due incontri, ma è ora necessario vincere entrambi gli incontri; in caso di una vittoria per parte, al termine del match di ritorno, verrà disputato il golden set[5].

Andata
2-2 Cuneo-Belgorod 3-0 25-23, 25-16, 25-20
3-2 Tours-Mosca 3-2 20-25, 18-25, 25-19, 25-23, 15-6
2-2 Roeselare-Bełchatów 3-1 26-24, 23-25, 25-23, 25-21
2-2 Bled-Kazan 0-3 21-25, 18-25, 16-25
2-2 Unterhaching-Jastrzębski 3-1 25-22, 25-20, 20-25, 25-19
1-2 Rivijera Budva-Maaseik 1-3 29-27, 21-25, 22-25, 20-25
Ritorno
9-2 Belgorod-Cuneo 1-3 25-21, 13-25, 21-25, 18-25
8-2 Mosca-Tours 3-1 25-21, 25-23, 18-25, 25-22
golden set: 15-11
9-2 Bełchatów-Roeselare 3-0 25-21, 25-17, 25-15
golden set: 15-12
9-2 Kazan-Bled 3-0 25-17, 25-22, 25-18
8-2 Jastrzębski-Unterhaching 3-1 25-21, 25-22, 22-25, 25-19
golden set: 15-9
8-2 Maaseik-Rivijera Budva 3-1 25-18, 23-25, 25-17, 28-26

Playoff a 6[modifica | modifica sorgente]

Gli accoppiamenti dei playoff a 6 si sono svolti contemporaneamente a quelli dei playoff a 12, il 14 gennaio. Anche in questa fase vale la nuova regola della doppia vittoria e dell'eventuale golden set. Proprio il golden set ha stabilito alcune delle squadre approdate a questa fase: la Dinamo Mosca e le formazioni polacche dello Skra Bełchatów e dello Jastrzębski Węgiel, quest'ultima allenata dal miglior giocatore del XX secolo Lorenzo Bernardi.

Andata
2-3 Cuneo-Mosca 1-3 25-21, 22-25, 22-25, 22-25
2-3 Bełchatów-Kazan 2-3 25-17, 27-29, 25-21, 17-25, 8-15
1-3 Jastrzębski-Maaseik 3-2 17-25, 25-19, 19-25, 25-23, 15-7
Ritorno
10-3 Mosca-Cuneo 1-3 22-25, 25-23, 17-25, 17-25
golden set: 15-11
9-3 Kazan-Bełchatów 1-3 22-25, 25-17, 23-25, 19-25
golden set: 15-11
8-3 Maaseik-Jastrzębski 3-0 25-12, 25-16, 25-23
golden set: 15-17

Final Four[modifica | modifica sorgente]

La Final Four si è disputata a Bolzano e la sede degli incontri è stata ritrovata nel Palaonda. Tutte le squadre provenienti dai Playoff 6 si sono qualificate solamente al termine del golden set.

Gli accoppiamenti della Final Four, stabiliti dal regolamento CEV, prevedono che in caso di qualificazione di due squadre della stessa nazione, queste non si incontrino in finale; questo ha fatto sì che Zenit Kazan e Dinamo Mosca si giochino in derby russo una delle semifinali.

Semifinali Finale
 Italia Trentino  3  
 Polonia Jastrzębski  0  
 
     Italia Trentino  3
   Russia Kazan  1
Finale 3º/4º posto
 Russia Kazan  3  Polonia Jastrzębski  1
 Russia Mosca  0    Russia Mosca  3


Semifinali
26-3 Jastrzębski - Trentino 0-3 16-25, 25-27, 22-25
26-3 Mosca - Kazan 0-3 24-26, 20-25, 21-25


Finale 3º/4º posto
27-3 Jastrzębski - Mosca 1-3 25-23, 22-25, 16-25, 21-25


Finale
27-3 Trentino - Kazan 3-1 25-17, 20-25, 25-23, 25-20

Premi individuali[modifica | modifica sorgente]

Premio Nazionalità Giocatore Squadra
MVP Cuba Cuba
Osmany Juantorena
Trentino Volley
Miglior realizzatore Russia Russia
Maksim Michajlov
Zenit Kazan
Miglior schiacciatore Bulgaria Bulgaria
Matej Kazijski
Trentino Volley
Miglior ricevitore Ungheria Ungheria
Peter Veres
Dynamo Mosca
Miglior giocatore al servizio Russia Russia
Sergej Tetjuchin
Zenit Kazan
Miglior giocatore a muro Russia Russia
Aleksander Abrosimov
Zenit Kazan
Miglior palleggiatore Stati Uniti Stati Uniti
Lloy Ball
Zenit Kazan
Miglior libero Italia Italia
Andrea Bari
Trentino Volley

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ranking List CEV valid for the season 2010-2011. URL consultato il 21-05-2010.
  2. ^ Entry lists for 2011 CEV Champions League. URL consultato il 29-05-2010.
  3. ^ Pools for the 2011 campaign are drawn. URL consultato il 26-06-2010.
  4. ^ Sorteggio playoff a 12. URL consultato il 14-01-2011.
  5. ^ Playoff a 12 e new rule. URL consultato il 09-02-2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]