CD4

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Glicoproteina CD4
Struttura chimica
Gene
Entrez 920
Locus Chr. 12 p31
Proteina
OMIM 186940
UniProt P01730
PDB 1CDH

La glicoproteina CD4 è una proteina transmembrana di 55 kDa presente su Linfociti T appunto detti CD4^+ o Helper. Riconosce il complesso TCR-MHC di classe II ed è necessario insieme al CD3 ed alla catena zeta nella trasduzione del segnale di riconoscimento antigenico. Probabilmente anche in vivo, come in vitro, esplica questa funzione favorendo la formazione di un reticolo di un gran numero di complessi TCR - MHC di classe II - CD3-CD4. La sua presenza riduce l'adesione Th linfocita B se quest'utimo non presenta alcun antigene. Lega extracellularmente IL-16 e intracellularmente P56lck

Fa parte della famiglia delle immunoglobuline.

È un indicatore dello stadio di differenziazione dei linfociti T.

È presente anche su macrofagi, granulociti e neuroni e la funzione fisiologica che esplica in queste cellule è per lo più incognita, ben più noto invece è il fatto che la proteina, insieme a CCR5 e CXCR4, è il recettore a cui si lega il virus HIV.

È anche conosciuta come L3T4 e W3/25.

Ha due siti di N-glicosilazione portando lunghi glicani.

Ruolo dell'EGCG[modifica | modifica sorgente]

È stato dimostrato che l'epigallocatechina-3-gallato (EGCG), il principale flavonoide del tè verde, legando con alta affinità il recettore CD4 dei linfociti T helper sul sito dedicato alla gp120 virale (il dominio D1), inibisce il legame e l'ingresso del virus HIV nella cellula stessa. Sono sufficienti concentrazioni fisiologicamente rilevanti di EGCG (0.2 micromol/L). Questo significa che l'EGCG ha un potenziale di applicazione nella terapia contro l'infezione da HIV-1 (AIDS)[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Williamson MP et al: Epigallocatechin gallate, the main polyphenol in green tea, binds to the T-cell receptor, CD4: Potential for HIV-1 therapy, J Allergy Clin Immunol 2006 Dec;118(6):1369-74 Epub 2006 Oct 13 PMID 17157668

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  1. http://mpr.nci.nih.gov/prow/guide/1246540099_g.htm
  2. Center DM,Kornfeld H,Cruikshank WW Interleukin 16 and its function as a CD4 ligand. Immunol Today 1996 17:476
  3. Gaubin M,Autiero M,Houlgatte R,Basmaciogullari S,Auffray C,Piatier-Tonneau D Molecular basis of T lymphocyte CD4 antigen functions. Eur J Clin Chem Clin Biochem 1996 34:723
  4. Kisielow P,von Boehmer H Development and selection of T cells: facts and puzzles. Adv Immunol 1995 58:87
  5. Mazerolles F,Auffray C,Fischer A Down regulation of T-cell adhesion by CD4. Hum Immunol 1991 31:40
  6. Sattentau QJ,Weiss RA The CD4 antigen: physiological ligand and HIV receptor. Cell 1988 52:631
  7. G. Antonelli, M. Clementi, G. Pozzi, G. M. Rossolini PRINCIPI DI MICROBIOLOGIA MEDICA Isbn 978-88-408-1392-9

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • NCBI LocusLink Record: 920
  • Mendelian Inheritance in Man (OMIM): 186940
  • SwissProt annotated protein record: P01730
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina