Cédric Villani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cédric Villani
Medaglia Fields Medaglia Fields nel 2010

Cédric Villani (Brive-la-Gaillarde, 5 ottobre 1973) è un matematico francese, attivo nel campo delle equazioni differenziali alle derivate parziali e della fisica matematica, vincitore della medaglia Fields nel 2010. È inoltre il direttore dell'istituto Henri-Poincaré.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Villani studia all'École Normale Supérieure dal 1992 al 1996, dove viene nominato ricercatore. Consegue il dottorato all'Università di Parigi Dauphine, nel 1998, sotto la supervisione di Pierre-Louis Lions. Nel 2000 diventa professore all'École Normale Supérieure di Lione, dove insegna fino al 2010, anno in cui si trasferisce all'Università Claude Bernarde di Lione 1. Dal 2009 è il direttore dell'istituto Henri-Poincaré.

Villani è anche autore di un romanzo Théorème vivant (Ed. Grasset, 2012, ISBN 2-246-79882-5), incentrato sull'attività di ricerca matematica e sul caotico percorso creativo che conduce a una scoperta matematica[1]. Il libro è stato tradotto in italiano nel 2013 (Il Teorema vivente, Rizzoli, 2013, ISBN 978-88-17-06363-0).

Studi[modifica | modifica sorgente]

Villani ha lavorato sulla teoria delle equazioni differenziali alle derivate parziali coinvolte nella meccanica statistica; in particolare sull'equazione di Boltzmann, sulla quale, insieme a Laurent Desvillettes, è stato il primo a dimostrare come la convergenza veloce si verifichi per valori non vicini al punto di equilibrio. Sullo stesso argomento ha pubblicato anche insieme a Giuseppe Toscani. Ha lavorato inoltre sulla teoria del trasporto ottimale e sulle sue applicazioni in geometria differenziale. Ha ricevuto la medaglia Fields nel 2010 per i suoi lavori sullo smorzamento di Landau e sull'equazione di Boltzmann.

Premi[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Legion d'Onore
— 22 aprile 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cédric Villani: Mes illuminations mathématiques Le Nouvel Observateur, 23 agosto 2012

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 47041699 LCCN: n2003001095