Byron Kelleher

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Byron Kelleher
Byron T Kelleher.jpg
Kelleher prima di Tolosa - Leicester, Heineken Cup 2007-08
Dati biografici
Nome Byron Terrance Kelleher
Paese Nuova Zelanda Nuova Zelanda
Altezza 175 cm
Peso 95 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Mediano di mischia
Ritirato 2012
Carriera
Attività provinciale
1997-2002 Otago Otago 46 (85)
2003-2006 Waikato Waikato 14 (10)
Attività di club¹
1998-2003 Highlanders Highlanders 54 (80)
2003-2007 Chiefs Chiefs 38 (20)
2007-2011 Tolosa Tolosa 73 (55)
2011-2012 Stade français Stade français 12 (0)
Attività da giocatore internazionale
1999-2007 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 57 (40)
Palmarès internazionale
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2003

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 6 febbraio 2013

Byron Terrance Kelleher (Dunedin, 3 dicembre 1976) è un ex rugbista a 15 neozelandese, già mediano di mischia e 57 volte internazionale con gli All Blacks.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'esordio di Kelleher nel campionato nazionale provinciale neozelandese risale al 1997 con la maglia della provincia di Otago; l'anno successivo debuttò anche nel Super 12 con la relativa franchise, gli Highlanders e vinse il campionato provinciale con Otago.

Nel 1999 debuttò con gli All Blacks a North Shore City contro Samoa e poche settimane più tardi prese parte al suo primo Tri Nation; dopo un ulteriore test match debuttò nella Coppa del Mondo di rugby 1999 in Galles, disputandovi quattro incontri.

Partecipò anche alla Coppa del Mondo di rugby 2003 in Australia, dove la Nuova Zelanda giunse fino al terzo posto, dopodiché si trasferì da Otago a Waikato[1] e alla relativa franchise degli Chiefs in cui militò fino al 2007; anche con Waikato Kelleher si aggiudicò un titolo nazionale.

A marzo del 2007, sei mesi prima della Coppa del Mondo che segnò la fine della sua carriera internazionale, Kelleher firmò un contratto biennale con il club francese dell'Agen[2], ma l'inattesa retrocessione del club in Pro D2 indusse il giocatore a rescindere il contratto e impegnarsi per analogo periodo con il Tolosa[3][4].

Nel suo nuovo club vinse due campionati nel suo primo e ultimo dei suoi quattro anni di permanenza, inframmezzati dalla conquista di una Heineken Cup nel 2010; nel 2011 la dirigenza del Tolosa comunicò a Kelleher che questi non rientrava nei piani della stagione successiva e non gli rinnovò il contratto[5], e il giocatore si accasò con un contratto biennale allo Stade français di Parigi[6]; prima ancora della fine della stagione 2011-12, tuttavia, lasciò il club rescindendo l'accordo[7]; pur non avendo dichiarato il ritiro, è inattivo da allora.

Pochi mesi più tardi la principessa di Monaco, la sudafricana Charlène Wittstock, ex atleta e madrina del club monegasco di rugby, disciplina della quale è appassionata, ha designato Kelleher responsabile delle attività di promozione del rugby della Fondazione "Principessa Charlène di Monaco"[8]; un anno prima Kelleher era stato invitato alla cerimonia di matrimonio della Wittstock con il principe Alberto[9].

Tra il 2010 e il 2011 Kelleher fu invitato dai Barbarians per diversi incontri[10], e nello stesso periodo ricevette un invito anche dai Barbarian francesi, che festeggiavano il loro trentennale, a disputare un incontro con un XV di Tonga a Grenoble[11].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) TV New Zealand, Kelleher set for Waikato debut, 1º settembre 2004. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  2. ^ (EN) Kelleher signs two-year deal with French side in The New Zealand Herald, 16 marzo 2007. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  3. ^ (EN) Kelleher signs with Toulouse in The New Zealand Herald, 8 giugno 2007. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  4. ^ (EN) Kiwi Kelleher signs for Toulouse in BBC, 7 giugno 2007. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  5. ^ (EN) Toulouse ditch former All Black Byron Kelleher in Stuff, 1º febbraio 2011. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  6. ^ (EN) Byron Kelleher signs with Stade Francais in Stuff, 8 giugno 2011. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  7. ^ (EN) Byron Kelleher quits Stade Francais in TV New Zealand, 13 aprile 2012. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  8. ^ (EN) Princess Charlene of Monaco Foundation, Prince's Palace of Monaco. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  9. ^ (EN) Monaco veut encore dire quelque chose in Le JDD, 29 maggio 2011. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  10. ^ (EN) Simon Thomas, Kiwi Byron Kelleher ready to take on Mike Phillips in Western Mail, 25 maggio 2011. URL consultato il 6 febbraio 2013.
  11. ^ (FR) Caucau première ! in L'Équipe, 26 novembre 2010. URL consultato il 15 gennaio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]