Buttobi CPU

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Buttobi CPU
serie TV anime
Titolo orig. ぶっとび!!CPU
(Buttobi CPU)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Regia Joe Digiorgi
Regia ep. Masamitsu Hidaka
Sceneggiatura Atsuhiro Tomioka
Character design Yuriko Chiba
Animazione Yuriko Chiba
Dir. artistica Atsushi Ioki
Studio
Musiche
1ª TV 25 aprile 1997 – 26 settembre 1997
Episodi 3 (completa)
Generi commedia, fantascienza, fanservice
Tema ragazze robot

Buttobi CPU (ぶっとび!!CPU?) è una serie OAV giapponese hentai di Kaoru Shintani. È stata prodotta nel 1997 dallo studio Pink Pineapple[1], con alcune animazioni appaltate alla OLM.[2] È stata pubblicata in America Settentrionale da The Right Stuf International con il titolo I Dream of Mimi. La serie è ispirata al manga del 1993 "ぶっとび!!CPU" di Kaoru Shintani, pubblicato dalla Hakusensha sulla rivista Young Animal e raccolta in tre volumi tankobon.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

un giovane studente di nome Akira ha risparmiato una grande quantità di denaro per comparsi l'ultimissimo modello di personal computer in commercio, ma scopre che le scorte dei negozi si sono esaurite in breve tempo. Incredibilmente, vicino ad alcuni cassonetti della spazzatura trova quello che pensa essere lo stesso modello di computer che cercava, ancora nella sua confezione, e lo porta a casa. Quando apre la confezione Akira scopre che all'interno c'è un androide dall'aspetto di una bellissima ragazza. Questo particolare tipo di computer per funzionare ha continuamente bisogno di sperma.

Personaggi e doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) PinkPineapple Buttobi CPU (accessed 12-12-2008)
  2. ^ (JA) OLM Buttobi CPU (accessed 12-12-2008)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga