Butch Cassidy (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Butch Cassidy
Butch Cassidy.png
Paul Newman in una scena del film.
Titolo originale Butch Cassidy and the Sundance Kid
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1969
Durata 106 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere avventura, biografico, western
Regia George Roy Hill
Soggetto William Goldman
Sceneggiatura William Goldman
Fotografia Conrad L. Hall
Montaggio John C. Howard, Richard C. Meyer
Effetti speciali L. B. Abbott, Art Cruickshank
Musiche Burt Bacharach
Tema musicale Raindrops Keep Fallin' on My Head di Bacharach - David
Scenografia Philip M. Jefferies, Jack Martin Smith
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Butch Cassidy (Butch Cassidy and the Sundance Kid) è un film del 1969 diretto da George Roy Hill.

Nel 2003 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.[1] Nel 1998 l'American Film Institute l'ha inserito al cinquantesimo posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi,[2] mentre dieci anni dopo, nella lista aggiornata, è sceso al settantatreesimo posto.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Wyoming (USA), fine Ottocento. Butch Cassidy e Sundance Kid, due abili fuorilegge e rapinatori del vecchio West facenti parte della banda del "Mucchio Selvaggio", sono dei professionisti negli assalti ai treni ed esperti tiratori, specialmente Kid, il quale viene considerato come uno dei più veloci pistoleri dell'epoca.

I due, in cerca di nuovi posti da rapinare e inseguiti da giorni da temibili poliziotti, decidono di scappare in Bolivia. Una volta arrivati, Kid, sperando di trovare un paese rigoglioso e pieno di gente da rapinare, rimane deluso per via dello scarno paesaggio e dopo una veloce rapina, la coppia viene riconosciuta e inseguita dalla polizia locale.

Butch e Kid si rifugiano in un vecchio casolare abbandonato, e dopo essere stati feriti dall'accerchiamento minaccioso della gendarmeria boliviana, si accorgono di essere ormai spacciati ma, decisi a non arrendersi, escono allo scoperto e si lanciano in una disperata sparatoria.

Omaggi[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Librarian of Congress Adds 25 Films to National Film Registry, Library of Congress, 16 dicembre 2003. URL consultato il 10 aprile 2014.
  2. ^ (EN) AFI's 100 Years... 100 Movies, American Film Institute. URL consultato il 12 ottobre 2014.
  3. ^ (EN) AFI's 100 Years... 100 Movies - 10th Anniversary Edition, American Film Institute. URL consultato il 12 ottobre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema