Burhinus bistriatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Occhione bistriato
Double-striped Thick-knee.jpg
Burhinus bistriatus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Aves
Ordine Charadriiformes
Famiglia Burhinidae
Genere Burhinus
Specie B. bistriatus
Nomenclatura binomiale
Burhinus bistriatus
Wagler, 1829

L'occhione bistriato (Burhinus bistriatus, Wagler 1829), è un uccello della famiglia dei Burhinidae.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'occhione bistriato è un uccello di medio-grandi dimensioni, lungo 46–50 cm e del peso di 780-785g. Ha un piumaggio mimetico, bruno grigio sul dorso, marroncino su collo e petto e biancastro sul ventre. Sulla testa sono visibili le due sopracciglia bianche e le due strisce nere sopra esse (da cui il nome "bistriato"), che terminano quasi sulla nuca. Il sottoala è bianco con l'estremità dei bordi nera, mentre la parte superiore è del colore del dorso ma con in più una macchia bianca. Ha grandi occhi gialli, lunghe zampe grigio-verdi e un robusto becco giallo-nero.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questo uccello è visibile in Centro e Sud America, dal Messico meridionale alla Colombia, al Venezuela e fino al Brasile settentrionale. È presente anche su Hispaniola, su Trinidad e Tobago e su altre isole dei Caraibi. È invece di passo negli Stati Uniti, su Barbados e Curaçao. Abita praterie, savane e altri ambienti aperti e aridi.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

L'occhione bistriato ha abitudini notturne e crepuscolari. Il suo è un volo battente, tuttavia evita di volare affidandosi all'accovacciamento e alle sue capacità mimetiche per sfuggire ai pericoli. Solo di notte, emette un verso simile ad un acuto e ripetuto Chii.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

L'occhione bistriato si nutre di grossi insetti, altri invertebrati e piccoli vertebrati (roditori, rettili, etc). Per la sua utilità nel controllo degli insetti, viene anche semi-addomesticato.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Questa specie utilizza come nido piccole fosse spoglie, in cui la femmina depone due uova bruno-olivastre. Entrambi i genitori si occupano della cova che dura 25-27 giorni. I pulcini, che differiscono dagli adulti per la nuca biancastra e un dorso un po' più scuro, sono molto precoci e in grado di lasciare il nido nelle due settimane successive alla nascita.

Sistematica[modifica | modifica sorgente]

L'occhione ha cinque sottospecie:[senza fonte]

  • Burhinus bistriatus bistriatus
    • Burhinus bistriatus vigilans sottospecie di B. b. bistriatus
  • Burhinus bistriatus dominicensis
  • Burhinus bistriatus nanus
  • Burhinus bistriatus pediacus
  • Burhinus bistriatus vocifer

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Galleria immagini[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli