Buona giornata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Buona Giornata)
Buona giornata
Buona giornata logo.jpeg
Titolo del film
Lingua originale Italiano
Paese di produzione Italia
Anno 2012
Durata 88 minuti
Colore colore
Audio Dolby Digital 5.1
Genere Commedia
Regia Carlo Vanzina
Soggetto Carlo Vanzina e Enrico Vanzina
Sceneggiatura Carlo Vanzina e Enrico Vanzina
Produttore Enrico e Carlo Vanzina
Produttore esecutivo Medusa Film
Casa di produzione Medusa Film, International Video 80, in collaborazione con Sky
Distribuzione (Italia) Medusa Film
Fotografia Carlo Tafani
Montaggio Raimondo Crociani
Musiche Manuel De Sica
Costumi Nicoletta Ercole
Interpreti e personaggi

Buona giornata è un film ad episodi del 2012 diretto da Carlo Vanzina con Lino Banfi, Diego Abatantuono, Christian De Sica, Vincenzo Salemme, Maurizio Mattioli, Valentina Persia, Giorgia Trasselli, Teresa Mannino, Tosca D'Aquino, Paolo Conticini, Gabriele Cirilli, Tiziana Schiavarelli, Dante Marmone e Chiara Francini.[1]

L'uscita della pellicola nelle sale cinematografiche è avvenuta il 30 marzo 2012.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Questo film racconta la cronaca di una giornata, in Italia. Una sola giornata. Una giornata vissuta da sette personaggi dell'Italia di oggi, una fotografia degli italiani, con i loro vizi ed i loro difetti.

Leonardo Lo Bianco è un senatore della Repubblica Italiana accusato di corruzione che, pur di evitare che il Senato autorizzi il suo arresto, costringe tutti i suoi compagni di partito ad essere presenti alla votazione, incluso un collega che scopre essere morto durante un incontro con un transessuale brasiliano, ma che in qualche modo riuscirà a far votare evitando così l'arresto.

Il Principe Ascanio Cavallini Gaetani è un nobile decaduto, scapolo convinto, costretto ad affittare la secolare residenza di famiglia ai produttori di una fiction pur di racimolare qualche soldo, che cerca nonostante tutto di dare una buona impressione di sé sembrando ancora ricco sfondato e frequentando gli ambienti della Roma bene; alla fine, schiacciato dai debiti e a rischio sfratto, deciderà di mollare tutto e trasferirsi in campagna.

Rosaria Micciché, una affermata manager di Milano, originaria di Lampedusa, fissata con la buona salute, la tecnologia e la puntualità, vive una vera odissea durante il viaggio in treno tra Milano e Roma; scesa a Bologna durante uno scalo, non riesce a risalire, lasciando sul treno tutti i documenti, il cellulare ed il computer. Riuscirà ad arrivare a Roma solo a sera inoltrata, ma quando si reca dalla polizia ferroviaria per riavere le sue cose, a causa anche del suo aspetto trasandato per il lungo viaggio, viene scambiata per clandestina e spedita in Tunisia.

Alberto Dominici è un ricco imprenditore romano, evasore totale delle tasse, che informato dal suo socio di un possibile, imminente controllo della Guardia di Finanza cerca frettolosamente di disfarsi di tutte le prove compromettenti, sempre tallonato dal suo invadente, e anche un po' tonto, segretario Settimio: prima distrugge tutti i documenti che provano le sue attività illegali e le sue frodi al fisco, poi fa salpare il suo lussuosissimo yacht per Montecarlo, e infine svuota interamente la sua faraonica villa, che spaccia come appartenente al vecchio zio con l'alzheimer, di tutto quello che contiene. Quando poi la Finanza si presenta, all'inizio sembra che vada tutto per il meglio, ma proprio alla fine Alberto viene smascherato dall'inconsapevole figlio, che sopraggiunge alla guida di una Ferrari spiattellando tutte le malefatte del padre, che viene così arrestato.

Luigi Pinardi è un facoltoso notaio di Napoli, che dietro consiglio di un amico approfitta di un'assenza di moglie e figli per concedersi un incontro con la bellissima escort russa Svetlana; quando poi la moglie torna a casa prima del previsto, Luigi riesce a salvarsi spacciando Svetlana per una figlia illegittima avuta durante una vacanza giovanile a San Pietroburgo. Dopo aver corrotto il figlio, che aveva scoperto la verità, con la promessa di una macchina e del raddoppio della paghetta, Luigi viene smascherato durante un lussuoso party all'aperto, nel quale tuttavia scopre che anche la moglie gli è stata infedele, e mettendo allo scoperto in questo modo tutti gli altarini della Napoli Bene.

Romeo Telleschi, milanese trapiantato a Monopoli dopo il matrimonio, è uno sfortunato rappresentante di domotica tutto preso a far quadrare i conti, e per questo poco attento alle problematiche famigliari, che decide, dietro consiglio di un amico, di trascorrere più tempo coi figli per non perdere il rapporto con loro; in questo modo scopre l'omosessualità del figlio maschio, e alla fine della giornata schiaccerà, scambiandolo per un topo, il criceto della figlia più piccola (che oltretutto, per ritorsione al rifiuto del padre di comprarle un San Bernardo, aveva cercato di farlo passare per pedofilo quando lui era andato a prenderla a scuola).

Infine, Cecco, uno sfegatato tifoso della Fiorentina, preda di stranissimi rituali scaramantici, che assieme alla sua fidanzata, ormai sfibrata dai suoi atteggiamenti, cerca di replicare in tutto e per tutto le azioni ed i momenti compiuti sei mesi prima, quando la sua squadra aveva vinto la precedente trasferta a Verona. Per questo motivo, non esiterà a permettere alla fidanzata di avere un rapporto sessuale con un architetto veronese (fatto accaduto a sua insaputa sei mesi prima), che secondo lui consegnerà la vittoria alla Fiorentina, come effettivamente avviene.

Cinque dei sette protagonisti (esclusi Cecco e Alberto, quest'ultimo probabilmente ancora in prigione) si incontreranno un po' di tempo dopo alla trasmissione Soliti Ignoti, con Rosaria che cerca di indovinare le professioni di Romeo, Luigi, Ascanio e Leonardo.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il personaggio interpretato da Maurizio Mattioli si chiama Alberto Dominici esattamente come il personaggio della fiction Un ciclone in famiglia interpretato dallo stesso Mattioli e sempre dei Vanzina.


Incassi[modifica | modifica sorgente]

Buona giornata in Italia ha incassato 2.949.000 €[2]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Buona Giornata - film (2012) su ComingSoon.it
  2. ^ Movieplayer.it Buona giornata (2012) Box Office e incassi

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]