Bulciago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bulciago
comune
Bulciago – Stemma Bulciago – Bandiera
Bulciago – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Lecco-Stemma.png Lecco
Amministrazione
Sindaco Luca Cattaneo (lista civica) dal 25/05/2014 1º mandato
Territorio
Coordinate 45°45′00″N 9°17′00″E / 45.75°N 9.283333°E45.75; 9.283333 (Bulciago)Coordinate: 45°45′00″N 9°17′00″E / 45.75°N 9.283333°E45.75; 9.283333 (Bulciago)
Altitudine 305 m s.l.m.
Superficie 3,12 km²
Abitanti 2 974[1] (01-01-2014)
Densità 953,21 ab./km²
Frazioni Bulciaghetto, Campolasco, Portanea, Berio, Belvedere, Paradiso, Purgatorio
Comuni confinanti Barzago, Cassago Brianza, Costa Masnaga, Cremella, Garbagnate Monastero, Nibionno
Altre informazioni
Cod. postale 23892
Prefisso 031
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 097011
Cod. catastale B261
Targa LC
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti Bulciaghesi
Patrono san Giovanni Evangelista
Giorno festivo 27 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bulciago
Posizione del comune di Bulciago nella provincia di Lecco
Posizione del comune di Bulciago nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Bulciago (Bülciàch o Bilciàch in dialetto brianzolo[2]) è un comune italiano di 2.974 abitanti della provincia di Lecco, in Lombardia. Si trova in Brianza su due colline all'incrocio tra la strada statale 36 e la ex strada statale 342 Briantea.

Il suo nome pare derivare da un Bubulcius cioè terra di Bubulcio, forse un condottiero romano.

Ritrovamenti del passato sono tombe gallo-romane e longobarde con relativi corredi; ,molto antica e caratteristica è la chiesa di S.Stefano (sec. VIII-IX), quella di S. Francesco (sec. XVII) e la quella parrocchiale di S.Giovanni Evangelista (sec. XIX) costruita sulla demolita chiesa cinquecentesca; Caratteristico è il Santuario dei Morti dell'Avello intitolato alla Madonna del Carmine (sec. XX). La Villa Taverna ora Riccardi (inizio sec. XIX) con il suo parco e il suo viale prospettico verso la Piazza Aldo Moro, domina il centro paese. Un bulciaghese illustre fu Eligio Panzeri che lottò nella schiera dei Mille.

È bagnato dal torrente Bevera e Rio Gambaione.

Storica è la pianta (denominato Piantone) in cima alla collinetta "del Belvedere" di circa 100 anni.

Architetture e stemma[modifica | modifica wikitesto]

- Chiesa di S.Stefano (sec. VIII-IX) - Chiesa di S. Francesco (sec. XVII) - Chiesa di S.Giovanni Evangelista (sec. XIX) - Santuario dei Morti dell'Avello intitolato alla Madonna del Carmine (sec. XX) - Chiesa dei S.S. Cosma e Damiano (1300) - Piccolo Museo della tradizione contadina (primi decenni del XX secolo)

- Villa Taverna ora Riccardi (inizio sec. XIX)La costruzione è una delle più significative ville tipiche della Brianza.. Costituisce un interessante esempio barocchetto di primaria importanza. La villa è separata dal contesto urbano da una quinta costituita da un muro semicircolare ad esedra che delimita la corte privata.

Presente sul gonfalone comunale, conosciuto da tutti, simbolo di un’intera comunità. Eppure, lo Stemma civico di Bulciago, la ruota dentata che rappresenta il paese, è per molti ancora un mistero riguardo al suo significato. Un simbolo presente e vivo, ma di cui molti bulciaghesi ignorano il senso.

STEMMA CIVICO


Lo Stemma, sobrio e semplice, ha invece una storia ed un significato preciso e secondo quanto affermano i documenti, rivelerebbe le caratteristiche agricole e industriali che il comune di Bulciago aveva all’epoca della sua creazione, nell’anno 1965.

Pur nella sua immediatezza e semplicità, lo Stemma civico racchiude quindi una grossa parte della cultura, della natura e della storia di Bulciago. Ed ogni colore, ogni simbolo del suo disegno, richiama un significato profondo, tanto importante da essere stato scelto, anni fa, come essenza ed anima di questo paese. Il Decreto del Presidente della Repubblica Giuseppe Saragat, di concessione dello Stemma e del Gonfalone al Comune di Bulciago, porta la data del3 gennaio 1966. Trascritto nel Registro Araldico dell’Archivio Centrale dello Stato in data 14 marzo 1966.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Persone legate a Bulciago[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato ISTAT
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 106.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]