Bulciago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bulciago
comune
Bulciago – Stemma Bulciago – Bandiera
Bulciago – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Lecco-Stemma.png Lecco
Amministrazione
Sindaco Luca Cattaneo (lista civica) dal 25/05/2014 1º mandato
Territorio
Coordinate 45°45′00″N 9°17′00″E / 45.75°N 9.283333°E45.75; 9.283333 (Bulciago)Coordinate: 45°45′00″N 9°17′00″E / 45.75°N 9.283333°E45.75; 9.283333 (Bulciago)
Altitudine 305 m s.l.m.
Superficie 3 km²
Abitanti 3 034[1] (31-12-2010)
Densità 1 011,33 ab./km²
Frazioni Bulciaghetto, Campolasco, Portanea, Berio, Belvedere, Paradiso, Purgatorio
Comuni confinanti Barzago, Cassago Brianza, Costa Masnaga, Cremella, Garbagnate Monastero, Nibionno
Altre informazioni
Cod. postale 23892
Prefisso 031
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 097011
Cod. catastale B261
Targa LC
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti Bulciaghesi
Patrono san Giovanni Evangelista
Giorno festivo 27 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bulciago
Posizione del comune di Bulciago nella provincia di Lecco
Posizione del comune di Bulciago nella provincia di Lecco
Sito istituzionale

Bulciago (Bülciàch o Bilciàch in dialetto brianzolo[2]) è un comune di 3.034 abitanti della provincia di Lecco. Si trova nel cuore della Brianza su due colline all'incrocio tra la strada statale 36 e la ex strada statale 342 Briantea.

Il suo nome pare derivare da un "BUBULCIUS" cioè terra di "BUBULCIO" forse un condottiero romano

Ritrovamenti del passato sono tombe gallo-romane e longobarde con relativi corredi; Molto antica e caratteristica è la chiesa di S.Stefano (sec. VIII-IX), quella di S. Francesco (sec. XVII) e la quella parrocchiale di S.Giovanni Evangelista (sec. XIX) costruita sulla demolita chiesa cinquecentesca; Caratteristico e molto gettonato è il Santuario dei Morti dell'Avello intitolato alla Madonna del Carmine (sec. XX). La Villa Taverna ora Riccardi (inizio sec. XIX)con il suo parco e il suo viale prospettico verso la Piazza Aldo Moro, domina il centro paese. Un bulciaghese illustre fu Eligio Panzeri che donò la sua giovane vita lottando nella schiera dei Mille.

È bagnato dal torrente Bevera e Rio Gambaione.

Storica è la pianta (denominato Piantone) in cima alla collinetta "del Belvedere" di circa 100 anni. Da questa collinetta è possibile ammirare un bellissimo paesaggio essendo il punto più alto di Bulciago.

Architetture[modifica | modifica sorgente]

- Chiesa di S.Stefano (sec. VIII-IX) - Chiesa di S. Francesco (sec. XVII) - Chiesa di S.Giovanni Evangelista (sec. XIX) - Santuario dei Morti dell'Avello intitolato alla Madonna del Carmine (sec. XX) - Chiesa dei S.S. Cosma e Damiano (1300) - Piccolo Museo della tradizione contadina (primi decenni del XX secolo)

- Villa Taverna ora Riccardi (inizio sec. XIX)La costruzione è una delle più significative ville tipiche della Brianza per la sua perfetta integrità e per la notevole configurazione urbanistica. Costituisce un interessante esempio barocchetto di primaria importanza. La villa è separata dal contesto urbano da una scenografica quinta costituita da un muro semicircolare ad esedra che delimita la corte privata.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]


Persone legate a Bulciago[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 106.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]