Buick LeSabre (1951)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Buick LeSabre
GeneralMotorsLeSabre.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Buick
Tipo principale Concept car
Produzione nel 1951
Esemplari prodotti 1
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 5080 mm
Passo 2902 mm
Altro
Stile Harley Earl

LeSabre è una concept car ideata da Harley Earl e costruita dalla casa automobilistica Buick nel 1951.

Contesto[modifica | modifica sorgente]

L'intera vettura è stata realizza ispirandosi nel design ai nuovi jet a reazione che in quegli anni fecero la loro comparsa nei cieli. Lo stesso nome della concept è ispirato al North American F-86 Sabre.

Tecnica[modifica | modifica sorgente]

La cabriolet era lunga 5080 mm ed era dotata di un propulsore V8 Buick da 300 cv. L'intero corpo vettura è stato realizzato in alluminio e magnesio. Era dotata di nuove soluzioni tecniche quali un impianto elettrico da 12 volt, un cambio automatico , due iniettori del carburante e dei nuovi martinetti idraulici per le sospensioni. I due iniettori del carburante entravano in funzione in base alla velocità, in quanto se si procedeva a bassa o media velocità, il primo iniettore pompava dal primo serbatoio benzina super, mentre se si procedeva ad alta velocità entrava in funzione il secondo iniettore che pompava metanolo. I serbatoi erano realizzati alluminio ed erano protetti da un involucro di gomma. Inoltre la vettura era dotata di un sensore di umidità che, nel caso avesse iniziato a piovere e il proprietario si fosse trovato lontano dalla sua auto, avrebbe autonomamente attivato la capote che si sarebbe richiusa. Per il raffreddamento del propulsore, è stata inserita una grande presa d'aria nella parte frontale del cofano motore.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 1951 Buick LeSabre Concept. URL consultato l'11 giugno 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Larry Edsall, La Buick Y-Job in Concept Cars, traduzione di Sofia Scatena e Milena Cardaci, Vercelli, WS Edizioni White Star [2003], 2009, pp. 24-27, ISBN 978-88-540-1193-9.
automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili