Bucentaure

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bucentaure
La Bucentaure a Trafalgar in un quadro di Auguste Mayer
La Bucentaure a Trafalgar in un quadro di Auguste Mayer
Descrizione generale
Civil and Naval Ensign of France.svg
Tipo Nave di linea
Classe Classe Tonnant
Cantiere Arsenale di Tolone
Impostata 1803
Entrata in servizio 1804
Destino finale affondata il 23 ottobre 1805
Caratteristiche generali
Dislocamento 1.630
Lunghezza 51 m
Larghezza 12 m
Pescaggio 6 m
Propulsione Vela
Equipaggio 840
Armamento
Armamento Ponte inferiore: 30 cannoni da 36 libbre
Ponte superiore 32 cannoni da 24 libbre
Casseri: 18 cannoni da 12 libbre e 6 Carronate da 36 libbre

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia
La nave inglese Temeraire cannoneggia la Bucentaure disalberata a Trafalgar

La Bucentaure era la nave ammiraglia dell'ammiraglio de Villeneuve durante la battaglia di Trafalgar, vinta da Horatio Nelson sulla flotta combinata franco-spagnola all'epoca di Napoleone, precisamente il 21 ottobre 1805.

La nave[modifica | modifica sorgente]

La nave aveva una struttura a tre ponti per complessivi 80 cannoni; apparteneva alla classe Tonnant, ed era stata progettata dall'ingegnere Jacques-Noël Sané. Durante la battaglia, Nelson a bordo della Victory tagliò la linea di fila franco-spagnola tra la Bucentaure e la Redoutable, colpendo la prima di poppa e spazzandole i ponti ed impossibilitandola a manovrare. Dopo tre ore di combattimento, de Villeneuve si arrese e la Bucentaure venne presa a rimorchio dal vascello inglese Conqueror, ma durante la notte e complice il mare grosso, si spezzò il cavo di rimorchio. Gli ufficiali francesi a bordo, allora, ripresero il controllo della nave e tentarono di dirigersi sul porto spagnolo di Cadice, ma fallirono la manovra per la tempesta e la scarsa governabilità della nave che si incagliò irrimediabilmente sugli scogli, affondando il 22 ottobre 1805.

Composizione dell'equipaggio[1][modifica | modifica sorgente]

  • Ufficiali
  • Sottufficiali
    • 2 capi di manovra o d'equipaggio (denominati gergalmente bosco)
    • 2 secondi capi d'equipaggio
    • 3 secondi capi alla manovra
    • 18 quartiermastri di manovra
    • 2 capi cannonieri navali
    • 2 secondi capi cannonieri navali
    • 24 aiuti cannonieri navali
    • 2 capi cannonieri militari
    • 1 secondo capo cannoniere militare
    • 24 aiuto cannonieri militari
    • 2 capi timonieri
    • 5 secondi capi timonieri
    • 8 aiuti timonieri
    • 1 pilota costiero
    • 1 capo carpentiere
    • 2 secondi capi carpentieri
    • 5 aiuti carpentieri
    • 1 capo calafato
    • 2 secondi capi calafati
    • 5 aiuti calafati
    • 1 capo velaio
    • 1 secondo capo velaio
    • 2 aiuti velai
    • 1 capitano d'armi
  • Equipaggio
    • 95 marinai di 1ª classe
    • 95 marinai di 2ª classe
    • 95 marinai di 3ª classe
    • 95 marinai di 4ª classe
    • 125 novizi
    • 60 mozzi
    • 129 soldati
  • Soprannumerari
    • 3 armieri
    • 5 chirurghi
    • 9 vivandieri
    • 11 domestici

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Descrizione teorica. In realtà questi valori venivano poco rispettati, soprattutto per quello che riguarda l'equipaggio, a causa delle perdite in tempo di guerra.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina