Bučač

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bučač
comune
Бучач
Bučač – Veduta
Dati amministrativi
Stato Ucraina Ucraina
Oblast Flag of Ternopil Oblast (2001-2003).svg Ternopil'
Distretto Bučač
Sindaco Joseph Mostsipan
Territorio
Coordinate 49°05′N 25°24′E / 49.083333°N 25.4°E49.083333; 25.4 (Bučač)Coordinate: 49°05′N 25°24′E / 49.083333°N 25.4°E49.083333; 25.4 (Bučač)
Superficie 9,98 km²
Abitanti 12 511 (2006)
Densità 1 253,61 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 48400-48401
Prefisso +380 3544
Fuso orario UTC+2
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Ucraina
Bučač
Sito istituzionale

Bučač (ucraino: Бучач, traslitterato Bučač; polacco: Buczacz; Yiddish: בעטשאָטש Betshotsh; tedesco Butschatsch) è una piccola città dell'Oblast' di Ternopil' in Ucraina. Situata nella regione storica della Galizia è situata a 135 km a sud-est di Leopoli lungo le rive del fiume Strypa. È sede dell'eparchia di Bučač, della Chiesa greco-cattolica ucraina.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il cimitero ebraico di Bučač.
Василіанський монастир.JPG

La prima menzione di Bučač risale al 1260; alla fine del secolo XIV la Polonia è occupata tra cui Bučač; fu durante questo periodo che l'area subì una forte influenza di polacchi, ebrei e armeni, con diversi insediamenti: in particolare Bučač fu sede di una grande comunità ebraica, e per molti versi fu considerata uno shtetl.

Nel 1772, durante la prima spartizione della Polonia, la Galizia venne annessa all'Impero Asburgico. Bučač rimase da allora sotto il controllo austriaco fino alla fine della Prima guerra mondiale, nel 1918. Occupata dalle truppe della Repubblica Nazionale dell'Ucraina Occidentale, venne riconquistata dai polacchi nel 1920. In questo periodo la comunità ebraica locale era al massimo del suo splendore, essi gestivano molte delle attività lavorative della città, tra cui la sartoria, l'editoria, la sanità, la carpenteria, la pellicceria ed anche l'ebanisteria. Vi erano anche una birreria ed una azienda vinicola.

A seguito dello scoppio della Seconda guerra mondiale, la Galizia orientale, inclusa Bučač, venne assegnata all'Unione Sovietica e incorporata nella Repubblica Socialista di Ucraina come dagli accordi del Patto Molotov-Ribbentrop. Nel 1941, in seguito all'invasione della Germania nazista, la comunità ebrea della città venne interamente sconvolta dalla Shoah.

Nel dopoguerra la città venne nuovamente riassegnata all'Unione Sovietica, e la comunità polacca fu costretta a vivere in una condizione di segregazione razziale. Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, nel 1991, Bučač è parte dell'Ucraina indipendente.

Persone legate a Bučač[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Ucraina Portale Ucraina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ucraina