Btrfs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Btrfs
Dati generali
Sviluppatore Oracle Corporation
Nome completo B-tree FS o "Butter FS"
Introduzione Versione finale: 0.20
Prima apparizione: 2008 Linux
Struttura
Struttura contenuti directory B*Tree
Allocazione dei file extent
Limiti
Dimensione massima di un file 16 EB
Numero massimo di file 264
Dimensione massima del nome di un file 255 byte
Dimensione massima del volume 16 EB
Caratteri permessi nel nome di un file Tutti i byte eccetto NULL e '/'
Caratteristiche
Attributi POSIX
Permessi file system POSIX e ACL
Compressione trasparente Sì (zlib, LZO, Snappy)
Crittografia trasparente No

Btrfs (B-tree FS o "Butter FS") è un file system per Linux di tipo copy-on-write dotato di checksumming, annunciato da Oracle Corporation nel 2007 e pubblicato sotto la GNU General Public License (GPL). Nato inizialmente come risposta al filesystem ZFS, è il filesystem scelto da MeeGo, il sistema operativo open source sviluppato da Intel e Nokia per smartphone, netbook e navigatori satellitari. Esso è disponibile su Ubuntu[1], ma ancora da considerarsi a livello sperimentale[2]. OpenSUSE, a partire dalla versione 12.1, l'ha introdotto come opzionale[3]; mentre Fedora ha annunciato di volerlo rendere filesystem di default da una delle prossime release. A differenza di quanto inizialmente annunciato, btrfs non è il filesystem di default in Fedora 17 e non sarà possibile selezionarlo in fase di installazione del sistema.[4]

La prima distribuzione enterprise di linux che ha adottato btrfs è SUSE 11 SP2 resa disponibile al grande pubblico il 2 marzo 2012.

Chris Mason, direttore del comparto Linux Kernel Engineering di Oracle e autore di btrfs, ha affermato: «Lo scopo principale è di permettere a Linux di poter scalare sulle ingenti risorse di storage che saranno disponibili in futuro. Scalare bene non si limita alle sole funzionalità di completo indirizzamento, ma significa anche avere una interfaccia pulita per l'amministrazione e la gestione che sia affidabile e permetta agli utenti di comprendere chiaramente ogni passaggio.»

La prima comparsa di Btrfs nel kernel Linux risale alla prerelease 2.6.29-rc1.

La prima versione definita stabile è stata rilasciata con il kernel Linux 3.10. Lo sviluppo del filesystem procede tuttora.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea de Palo, Ubuntu 10.10 e MeeGo conquistate da Btrfs, oneOpenSource.it. URL consultato il 15 febbraio 2011.
  2. ^ filesystem - Is it safe to use Btrfs? - Ask Ubuntu
  3. ^ Portal:12.1, openSUSE.org. URL consultato il 14 dicembre 2011.
  4. ^ FedoraProject.org, http://docs.fedoraproject.org/en-US/Fedora/17/html/Release_Notes/sect-Release_Notes-Changes_for_Sysadmin.html#id358328. URL consultato il 30 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica