Brusquembille

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brusquembille
Tipo Gioco di carte
Luogo origine Francia
Autore Jean Gracieux[1]
Data origine XVIII secolo[2]
Regole
N° giocatori 2-5
Squadre No
Giro Senso antiorario
Azzardo No
Mazzo 52 carte senza 2, 3, 4, 5, 6
Gerarchia semi No
Gerarchia carte A, 10, K, Q, J, 9, 8, 7
Requisiti
Aleatorietà Alta

Brusquembille oppure Brisquembille è un gioco di carte inventato da Brusquembille, pseudonimo dell'attore Jean Gracieux, durante i tempi della Rivoluzione francese.[1][2]

Mazzo[modifica | modifica sorgente]

Si gioca con un mazzo di 52 carte privo di 2, 3, 4, 5, 6; se i giocatori sono tre o cinque si devono togliere anche due 7, uno rosso e uno nero.

Principio[modifica | modifica sorgente]

Si gioca in due, tre, quattro o cinque persone, eventualmente formando gruppi di due persone contro due, sicché si stabilisce un seme privilegiato.

Il principio è quindi del tutto simile a quello della briscola: l'asso è la carta più alta, seguito dalle figure e dalle altre carte, in modo tale che il 2 è la carta più bassa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (FR) La Brusquembille in Académie des jeux oublié. URL consultato il 24 novembre 2103.
  2. ^ a b Marina Bono, Giochi di carte, KeyBook, luglio 2010, p. 54, ISBN 978-88-6176-254-1.
Giochi da tavolo Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giochi da tavolo