Bruno Hussar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

André Hussar (Il Cairo, 5 maggio 1911Gerusalemme, 8 febbraio 1996) fu un religioso egiziano; di fede ebraica, si convertì al Cattolicesimo e si fece frate domenicano con il nome di fra Bruno.

È il fondatore di NSWAS, un kibbutz nel quale convivono pacificamente Ebrei e Palestinesi.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Bruno Hussar nacque in Egitto da padre ebreo e madre ebrea (l'uno ungherese, l'altra francese), divenne cittadino di Israele e si convertì al cattolicesimo divenendo prete cattolico e vedendo la propria vita come una marcia per la pace.

Dopo una prima educazione inglese in Egitto, frequentò al Cairo il liceo italiano. In Francia, a Parigi, si laureò in ingegneria: «di quella formazione - disse - mi è rimasta una sola ambizione: costruire ponti ... fra gli uomini».

A ventidue anni, privo di ogni educazione religiosa (i suoi non erano praticanti), incontrò Cristo: da quel momento prese avvio la sua strada singolare, da ebreo a discepolo di Gesù.

Fondò a Gerusalemme la Casa di Sant'Isaia, centro domenicano di studi ebraici, e poi Nevè Shalom, il "villaggio per la pace", dove vivono insieme ebrei e palestinesi di diverse professioni religiose: ebraica, cristiana, musulmana.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 41841626 LCCN: n83141807