Bruno Giacometti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Bruno Giacometti (Borgonovo di Stampa, 24 agosto 1907Zollikon, 21 marzo 2012) è stato un architetto svizzero.

Nato a Borgonovo di Stampa in Val Bregaglia nei Grigioni, figlio del pittore Giovanni Giacometti, fratello del pittore e scultore Alberto Giacometti e del disegnatore Diego Giacometti. Studiò con Otto Salvisberg e Karl Moser al Politecnico federale di Zurigo, poi lavorò come architetto a Zurigo con Karl Egender. Tra i suoi progetti più importanti l'Hallenstadion di Zurigo, il Padiglione svizzero alla Biennale di Venezia del 1952.

Nel 1962 ha progettato la scuola di Brusio e nel 1965 il municipio di Uster e nel 1982 il museo di storia naturale di Coira.

Giacometti si sposò nel 1935 con Odette Duperret, il matrimonio durò fino alla morte di lei nel 2007, vivendo a Zollikon vicino Zurigo.

È scomparso nel 2012 all'età di 104 anni[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si è spento Bruno Giacometti Rsi.ch

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 95179192 LCCN: n94064181 SBN: IT\ICCU\TO0V\270260