Broncopolmonite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Broncopolmonite
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 485
ICD-10 (EN) J18.0

La broncopolmonite (polmonite lobulare), è uno dei due tipi di polmonite batterica classificati per la presenza di masse solide. Nella polmonite batterica, l'invasione del batterio nel parenchima polmonare produce una risposta infiammatoria. Questa risposta porta al riempimento delle cavità alveolari di essudato. La perdita di sacche aerifere e il loro riempimento da parte dell'essudato è chiamato consolidamento. Nella broncopolmonite, o polmonite lobulare, ci sono focolai di infezione multipli o isolati e consolidamenti acuti che affliggono uno o più lobi polmonari.

Si deve notare che sebbene i due tipi di polmonite, lobare e lobulare, siano i classici esempi di polmonite batterica, nella pratica clinica sono di difficile riconoscimento, in quanto le caratteristiche spesso si sovrappongono. La broncopolmonite (lobulare) spesso evolve in un'infezione più estesa e porta ad una polmonite lobare. Lo stesso microrganismo può causare un tipo di polmonite in un paziente, e un altro tipo in un altro soggetto. Dal punto di vista clinico, molto più importante che distinguere il sottotipo anatomico della polmonite, è identificare la causa scatenante l'infezione e valutare l'entità della malattia.

Patologia[modifica | modifica wikitesto]

Macroscopicamente: focolai multipli di consolidamento presenti nei lobi basali, spesso bilaterali. Queste lesioni hanno un diametro di circa 2-4 cm, dall'aspetto asciutto, color giallo-grigio, spesso situati intorno ad un bronchiolo e poco limitanti e che quindi tendono spesso ad aggregarsi, specialmente nei bambini.

Microscopicamente: un focolaio infiammatorio è situato al contorno di un bronchiolo con una bronchiolite acuta (essudato purulento - pus - all'interno del lume e delle pareti dello stesso bronchiolo). Gli spazi alveolari che circondano il bronchiolo sono ricchi in neutrofili ("leucociti alveolari"). È presente un'importante congestione del lume. I focolai infiammatori sono, di norma, separati da tessuto alveolare sano.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Abbas, Abul K, Kumar, Vinay e Fausto, Nelson.
  • Robbins e Coltran, Basi Patologiche delle Malattie, VII edizione
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina