Bromelioideae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bromelioideae
Neoregelia Aztec.jpg
Neoregelia Aztec
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Sottodivisione Magnoliophytina
Classe Liliopsida
Sottoclasse Commelinidae
Superordine Bromelianae
Ordine Bromeliales
Sottordine Bromeliineae
Famiglia Bromeliaceae
Sottofamiglia Bromelioideae
Burnett, 1835
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiospermae
(clade) Monocotiledoni
(clade) Commelinidi
Ordine Poales
Famiglia Bromeliaceae

Le Bromelioideae Burnett, 1835[1] sono una sottofamiglia delle Bromeliaceae. Questa sottofamiglia è la più differenziata, rappresentata dal maggior numero di generi, in numero di 32, ma avente il minor numero di specie, con 861. La maggior parte delle piante in questo gruppo sono epifite, sebbene alcune si siano evolute, o si adatteranno, per le condizioni terrestri. Questa sottofamiglia include le tipologie di piante più comunemente coltivate dalle persone, incluso l'ananas.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Nella maggior parte delle Bromelioideae, il fogliame cresce a formare una rosetta, in cui l'acqua è catturata e accumulata. Le loro foglie sono solitamente spinate e producono frutti a bacca nelle loro fioriture. Queste piante contengono un ovario inferiore.

Generi[modifica | modifica sorgente]

I 32 generi delle Bromelioideae sono:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ G.T.Burnett, Outl. Bot.: 442, 444, giugno 1835.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]