Bromeliaceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Bromeliacee
Bromeliaceae01.jpg
Alcune bromeliacee coltivate
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Sottodivisione Magnoliophytina
Classe Liliopsida
Sottoclasse Commelinidae
Superordine Bromelianae
Ordine Bromeliales
Sottordine Bromeliineae
Famiglia Bromeliaceae
Juss., 1789
Classificazione APG
Ordine Poales
Famiglia Bromeliaceae
Sottofamiglie

Bromeliaceae Juss., 1789[1] è una famiglia di piante appartenente all'ordine delle Bromeliales.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Alcune specie crescono sul terreno in zone tropicali o sulle rocce in quelle aride, mentre la maggior parte delle bromeliaceae sono epifite, originarie delle foreste pluviali.

Tutte hanno foglie dure sottili, a volte spinose ai margini, e lunghe.

Alcune specie, come l'ananas, vengono coltivate per il frutto, mentre altre a scopo ornamentale.

Non sopportano il sole diretto e crescono bene in zona d'ombra. Alcuni tipi di queste piante inoltre sono molto resistenti alla vita in appartamento, anche se in inverno tendono a perdere le foglie diventando così poco decorative.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Le specie di Bromeliaceae si trovano in prevalenza nelle foreste tropicali e subtropicali del Nuovo mondo.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Attualmente la famiglia delle Bromeliaceae è inclusa nell'ordine delle Poales. Questa famiglia comprende 56 generi e circa 3270 specie[2].

Sottofamiglie[modifica | modifica sorgente]

Fino al 2007, la famiglia Bromeliaceae era organizzata in tre sottofamiglie:

Dal 2007, a seguito di studi genetici[3], è risultato che le sottofamiglie Bromelioideae e Tillandsioideae sono monofiletiche, mentre la famiglia Pitcairnioideae è risultata parafiletica, comportando la necessità di scinderne i taxa in ulteriori sottofamiglie. Pertanto, la sottofamiglia Pitcairnioideae è stata circoscritta, portando alla creazione di ulteriori sottofamiglie. Ne deriva che attualmente (2012), la famiglia Bromeliaceae include le seguenti sottofamiglie:

Generi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jussieu, Gen. Pl.: 49. 4 Aug 1789.
  2. ^ A.P.Gelli de Faria, T.Wendt, G.K.Brown, Cladistic Relationships of Aechmea (Bromeliaceae, Bromelioideae) and Allied Genera, Annals of the Missouri Botanical Garden, Missouri Botanical Garden Press, Vol. 91, n. 2 (luglio 2004), pagg. 303-319.
  3. ^ (EN) T.J. Givnish, K.C. Millam, P.E. Berry, K.J. Sytsma, Philogeny, Adaptive Radiation, and Historical Biogeography of Bromeliaceae inferred from ndhF Sequence Data in Aliso, nº 23, Rancho Santa Ana Botanic Garden, 2007, pp. 3–26.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica