Brocchiero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brocchiero fronte e retro
Combattimento con spada e brocchiero, illustrazione dal tacuina sanitatis illustrato in Lombardia, circa 1390.

Il brocchiero (detto anche brocchiere, broccoliere, broccoliero, brocchero, boccoliere, buckler o scudo da pugno o da mano) è un piccolo scudo di forma circolare o quadrata (più rara).

Quasi sempre in metallo, spesso decorato in cuoio o con vernici colorate, il peso varia tra 1 kg e 1,5 kg.

Con il passare dei secoli la semplice foggia circolare regolare ha subito fantasiose, seppur non sostanziali, modifiche del profilo, delle decorazioni e della convessità della penna (si veda ad esempio il Talhoffer).

È un'arma difensiva di origini antichissime che si impugna con la mano sinistra. Utilizzato prevalentemente per difesa personale, piuttosto che in guerra, ha accompagnato la spada dal 1200 al 1500.

Probabilmente, vista l'ampia trattazione nei trattati di Achille Marozzo e Antonio Manciolino, era una delle armi più "di moda" del periodo rinascimentale in Italia. In entrambi i trattati infatti il brocchiero accompagnato dalla spada viene utilizzato per spiegare le basi schermistiche dell'epoca (ovvero le guardie, i colpi, ecc).

È inoltre interessante notare come il brocchiero sia l'unica arma trattata nel manoscritto I33, ad oggi il più antico trattato di scherma conosciuto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Il manoscritto MS I.33, datato circa al 1290, mostra scherma con spada e brocchiero.