Brivido (film 1941)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brivido
Titolo originale Brivido
Paese di produzione Italia
Anno 1941
Durata 75 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere poliziesco
Regia Giacomo Gentilomo
Soggetto Alessandro De Stefani
Sceneggiatura Alessandro De Stefani, Mino Caudana, Giacomo Gentilomo, Mario Monicelli
Produttore Mario Borghi, Amedeo Predassi
Distribuzione (Italia) ENIC (1941)
Fotografia Giuseppe La Torre
Montaggio Renzo Lucidi
Musiche Ulisse Siciliani
Scenografia Savino Fino, Fulvio Jacchia
Interpreti e personaggi

Brivido è un film del 1941 diretto dal regista Giacomo Gentilomo.


Produzione[modifica | modifica sorgente]

Prodotto da Mario Borghi per INCINE, girato negli stabilimenti Pisorno di Tirrenia, con l'aiuto alla regia di Mario Monicelli, tratto dalla commedia di Alessandro De Stefani Il triangolo magico, il film esce nelle sale in prima nazionale il 12 ottobre 1941.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Uno scrittore di gialli si trova in un momento di crisi creativa e non riesce a completare il suo ultimo romanzo. Nella sua casa viene uccisa una donna e questo delitto gli fornisce uno spunto per concludere il romanzo. Senza rendersene conto riesce anche a scoprire il vero colpevole.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema