British Railways

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

British Railways era la compagnia ferroviaria britannica controllata dallo Stato, creata il 1º gennaio 1948 mediante la fusione delle quattro grandi compagnie storiche GWR, LMS, LNER e SR. Dal 1960 assunse il nuovo nome di British Rail. Il governo conservatore di Margaret Thatcher avviò la privatizzazione, conclusasi nel 1997.

Le società concessionarie oggi fanno parte della "Association of Train Operating Companies".

Il vecchio logo delle British Railways
Il logo delle BR dal 1965
livree delle compagnie ferroviarie inglesi e delle BR

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le British Railways (BR) nacquero nel 1948 in seguito alla decisione di nazionalizzare le ferrovie ed avviarne la modernizzazione; vennero riscattate e fuse le Big Four (quattro grandi) compagnie storiche:

Venne ideato un logo con un leone rampante e la scritta British Railways che venne applicato ai rotabili. Originalmente era sottoposta al controllo della British Transport Commission, ma ne venne resa autonoma nel 1962 quando fu creato il British Railways Board. Nel 1965 il nome fu abbreviato in British Rail e fu sostituito il logo con quello più moderno a doppia freccia.

La BR erano suddivise in sei divisioni regionali, grosso modo corrispondenti alle aree dove operavano le compagnie private costituenti: London Midland, Western, Southern, Eastern, North Eastern e Scottish. Erano inoltre presenti divisioni specifiche come la British Rail Research Division.

Tre settori di passeggeri di "British Rail" furono creati nel 1982: InterCity, che operava per i servizi veloci principali; Network SouthEast per i pendolari dell'area di Londra, e Regional Railways per i collegamenti secondari e locali. I costi di quest'ultima sono stati quattro volte il suo reddito.

Alla fine degli anni ottanta in seguito ai mutati orientamenti politici venne avviata la graduale privatizzazione di British Rail che si realizzò progressivamente tra 1994 e 1997, scorporata e ceduta a 21 società private. Negli anni alcune di queste si sono accorpate.

Le società concessionarie[modifica | modifica wikitesto]

British Rail Concessionarie Partecipazioni straniere
InterCity Cross Country Cross Country Trains Deutsche Bahn
Network SouthEast Chiltern Chiltern Railway Deutsche Bahn
Merseyrail (Regional Railways) Merseyrail Nederlandse Spoorwegen
Regional Railways Arriva Trains Wales Deutsche Bahn
Regional Railways Northern Rail Nederlandse Spoorwegen
InterCity East Coast Grand Central Deutsche Bahn
InterCity Anglia Greater Anglia Nederlandse Spoorwegen
Network SouthEast London Overground Rail Operations 50% di Deutsche Bahn e 50% di MTR
Network SouthEast - Regional Railways London Midland 35% di SNCF
Network SouthEast Southern Trains 35% di SNCF
Network SouthEast Southeastern Railway 35% di SNCF
Regional Railways First TransPennine Express 45% di SNCF

Principali linee[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti