British American Tobacco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
British American Tobacco
Stato Regno Unito Regno Unito
Tipo Società per azioni
Borse valori Borsa di Londra: BATS
AMEX: BTI
KLSE: BAT
Fondazione 1902 a Londra
Sede principale Regno Unito Inghilterra, Londra
Persone chiave Paul Adams Esecutivo principale, Jan du Plessis presidente
Settore Tabacco
Prodotti Tabacco
Fatturato Green Arrow Up.svg £25.2 miliardi GBP (2006)
Dipendenti 55.364 (2006)
Sito web www.bat.com
Un pacchetto di Kent.
Un pacchetto di Lucky Strike.
Un pacchetto di Pall Mall.

La British American Tobacco o BAT è la terza più grande azienda mondiale produttrice di sigarette. Ha la sede a Londra ed è quotata al London Stock Exchange.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Formata nel 1902 dalla britannica Imperial Tobacco Company e dall'americana American Tobacco Company come joint-venture che si sarebbe dovuta occupare di tutte le operazioni al di fuori dei rispettivi territori nazionali, così come dei marchi di fabbrica, fu all'inizio presieduta da James "Buck" Duke e cominciò le proprie attività in vari paesi del mondo.

Nel 1999 la BAT ha acquistato la Rothmans International, e con essa la proprietà di una fabbrica nel Myanmar. Dopo proteste da parte degli attivisti per i diritti umani e una "richiesta speciale" da parte del governo britannico la BAT ha ceduto la fabbrica.

Nel 2003 la BAT ha acquisito dallo stato italiano l'Ente Tabacchi Italiani (ETI), l'ex-Monopolio di Stato per i tabacchi. Con questa operazione la BAT ha raggiunto la seconda quota più larga nel mercato del tabacco italiano, con una quota di mercato del 27% circa e un portafoglio di oltre 30 marche incluse marche internazionali, tra cui Lucky Strike, Pall Mall e Dunhill, e marche nazionali, tra cui MS, Nazionali, Alfa ed altre.

La British American Tobacco Italia S.p.A. è nata ufficialmente il 1º giugno 2004 dalla fusione con ETI S.p.A. Tale privatizzazione, del valore di 2,3 miliardi di Euro, è stato il più grande investimento mai fatto in Italia da una società internazionale.

Marche[modifica | modifica sorgente]

Tra le marche commercializzate internazionalmente sono da segnalare Dunhill, Kent, State Express 555, Rothmans, Peter Stuyvesant, Benson & Hedges, Winfield, John Player, Lucky Strike, Kool, Pall Mall, Viceroy, oltre a diverse marche locali. In ogni caso non in tutti i mercati la BAT produce, commercializza o possiede i diritti dei vari marchi.

Sponsorizzazioni[modifica | modifica sorgente]

Molte operazioni promozionali sono state effettuare negli anni, anche per aggirare le varie leggi nazionali che regolamentano (o impediscono) la pubblicità ai prodotti del tabacco, e in particolare l'azienda è sempre stata presente nella sponsorizzazione delle competizioni automobilistiche. Tra queste iniziative quella di maggior profilo è stata la formazione della squadra di Formula 1 British American Racing (BAR) tra il 1999 e il 2005, poi ceduta al partner tecnologico Honda, mentre nel 1996 sfumò l'acquisto di parte della Minardi (la quota di Flavio Briatore). L'impegno in queste sponsorizzazioni è però destinato a calare o a cessare completamente a causa di ulteriori provvedimenti legislativi che hanno molto ristretto il ruolo delle compagnie del tabacco nelle competizioni.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende