Brindisi rosso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brindisi
Dettagli
Stato Italia Italia
Resa (uva/ettaro) 150 q
Resa massima dell'uva 70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,0%
Estratto secco
netto minimo
24,0‰
Riconoscimento
Tipo DOC
Istituito con
decreto del
22/11/1979  
Gazzetta Ufficiale del 23/04/1980,
n 111
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Brindisi rosso è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Brindisi e si concentra nei comuni di Brindisi e Mesagne.

Se invecchiato almeno due anni e con una gradazione alcolica non inferiore al 12,5% può portare la qualifica di "Brindisi rosso riserva".

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: rosso rubino più o meno intenso, con lievi toni arancioni se invecchiato.
  • odore: vinoso con profumo intenso.
  • sapore: asciutto, armonico, con retrogusto amarognolo, vellutato e giustamente tannico.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Brindisi (1990/91) 1333,65
  • Brindisi (1991/92) 690,27
  • Brindisi (1992/93) 3011,78
  • Brindisi (1993/94) 4277,77
  • Brindisi (1994/95) 1855,0
  • Brindisi (1995/96) 4559,8
  • Brindisi (1996/97) 8339,76
alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici